“Per lei facciamo tutto, andiamo anche in galera”, cantavano i tifosi viola in un vecchio coro della curva. E proprio alla “galera” ha fatto riferimento oggi il sindaco Nardella ricordando i limiti di legge in cui deve muoversi rispetto alla questione stadio. Il sindaco, a margine della presentazione del nuovo comandande della polizia municipale, ha risposto alle sollecitazioni di Rocco Commisso che continua a chiedere “aiuto” alla politica per realizzare lo stadio. Un riferimento anche al costo dei terreni della Mercafir, i 22 milioni stimati dai periti e giudicati troppi dal presidente viola. “Sono il sindaco, devo rispettare la legge e fare gli interessi pubblici della città”, dice Nardella. “Se non facessi questo, andrei in galera. Da grande tifoso e sindaco sono pronto a fare tutto per la Fiorentina, tranne andare in galera”.

Ladyradio.com