Queste alcune parole rilasciate a La Gazzetta dello Sport da Vincenzo Montella: “Pedro ha un fisico e dei piedi brasiliani però viene da uno stop di un mese per un problema fisico. Ha bisogno di tempo per conoscere il calcio italiano. Pulgar e Badelj sono calciatori che con caratteristiche diverse ricoprono lo stesso ruolo quindi sì possono coesistere. Dopo il primo allenamento ho detto ai dirigenti che Castrovilli non doveva essere ceduto.  Gli altri hanno qualità ma devono crescere con calma. Spero che la piazza e la stampa mi aiutino in questo senso”.