12 Luglio 2020 · 09:45
23.8 C
Firenze

Mancini, da rimpianto a orgoglio, il retroscena su Astori fa emergere il cuore d’oro di Davide

“Ero a Moena, aggregato con la prima squadra della Fiorentina per il ritiro estivo. Astori restava spesso e a lungo a parlare con i più giovani, ci dava consigli, era molto attento a noi. Mi disse tante cose, ma ne svelo solo una perché è la più simpatica.

Avevo qualche chilo in più, sono un mangione e non badavo più di tanto a certe questioni. Pensavo che bastasse far bene in campo per diventare un professionista. E invece Astori mi spiegò come a fare la differenza siano i dettagli. Da allora iniziai a curarmi sotto questo aspetto. Lo scorso anno ci siamo rivisti a Firenze per Fiorentina-Atalanta, venne da me e mi disse: “Bravo, ti sei tirato a lucido. Così si fa”. Sento ancora la sua voce, non riesco a credere che se ne sia andato”

Oggi lui, Gianluca Mancini, è il difensore italiano più ammirato, titolare al centro della difesa dell’Atalanta di Gasperini, sta segnando a ripetizione, anche più di suoi colleghi che giocano in attacco.

Il suo racconto di quei giorni a Moena fa pensare. Sia sul fatto di come la società viola si sia fatta scappare un talento di questo calibro, nato e cresciuto nella Fiorentina, adesso è un patrimonio di una società rivale. L’altro aspetto è di come Davide Astori si prendeva cura dei più giovani talenti viola, un grande esempio che non dobbiamo mai disperdere. Modello da seguire come capitano e come uomo in una squadra di calcio.

Flavio Ognissanti

CONDIVIDI

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ULTIMI ARTICOLI

Basile: “Con Chiffi la viola in casa ha sempre perso. Già dopo 2 gare torna”

Il giornalista del Corriere dello Sport, Massimo Basile, ha scritto un post su Twitter sulla partita di oggi Fiorentina-Hellas Verona:

Nazione, la Fiorentina vuole Thuram. Vlahovic e Chiesa in partenza?

Come riporta La Nazione, la Fiorentina continua a seguire Marcus Thuram del Borussia Monchengladbach che ha segnato 14 reti quest’anno in Bundesliga. Ha un...

CALENDARIO