L’offerta della Fiorentina per Simeone rivela la scelta viola su Babacar e Kalinic. Il futuro è segnato

Cosa significa l'offensiva della Fiorentina su Giovanni Simeone? Due grandi segnali che la trattativa di Corvino sta dando

0
1082
babacar
Firenze, stadio Artemio Franchi, 22.04.2017, Fiorentina-Inter, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

Nella notte l’indiscrezione di Gianluca Di Marzio su Sky Sport, la Fiorentina vuole Giovanni Simeone e sta trattando con il Genoa per portarlo subito a Firenze. Prestito con diritto di riscatto fissato a 15 milioni. La notizia è stata accolta con un piacere sottile dai tifosi viola, Simeone non è di certo un nome che fa sognare ma almeno sta a significare che qualcosa si muove, che la società è viva e si muove su uno dei talenti più interessanti dell’ultimo campionato.

Ma cosa significa l’offensiva viola su Simeone?

Sostanzialmente due cose, la prima è che Nikola Kalinic è davvero destinato a dire addio a Firenze. Il centravanti croato verrà venduto ad una big del calcio europeo. La Fiorentina incasserà almeno 25 milioni di euro.

La seconda è che Corvino sta lavorando per consegnare al prossimo tecnico viola Stefano Pioli due attaccanti praticamente alla pari. Si tratta di Babacar e Simeone, poi toccherà a loro imporsi nei titolari ma non ci saranno preferiti.

Finalmente per Babacar è arrivato il momento di essere uno dei titolari. Ora non sappiamo se la trattativa con il Genoa vada a buon fine o meno ma il segnale dato dalla società viola sembra chiaro, sarà Babacar il centravanti titolare di partenza della prossima Fiorentina, e sarà affiancato da un bomber di pari livello pronto a lottare con lui per una maglia da titolare.

 

Flavio Ognissanti

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui