13 Agosto 2020 · 18:28
35.4 C
Firenze

Liverani: “Non credevo che la Fiorentina si giocasse la salvezza, hanno investito e speso”

Alla vigilia della partita contro la Fiorentina il tecnico del Lecce Fabio Liverani ha parlato della sfida

Alla vigilia dell’importante sfida contro la Fiorentina, il tecnico del Lecce Fabio Liverani ha parlato al canale ufficiale del club, queste le parole registrate da TMW:

“Noi avevamo bisogno di prestazioni e punti. Da quando siamo in A non abbiamo fatto punti senza prestazioni, queste sono cose collegate. Siamo una squadra che per poter portare a casa qualcosa deve fare la partita. In questo ultimo periodo l’ha fatta. Abbiamo concesso qualcosa, a Cagliari molto meno che con la Lazio e abbiamo creato palle gol nitide veramente importanti. Sicuramente dopo la partita c’è stato rammarico per non aver vinto ma l’abbiamo già messa dietro le spalle e ci prepariamo a quest’altra battaglia che avrà mille difficoltà”.

Babacar?
“Credo che Babacar due partite da titolare a memoria non credo a memoria di ricordarmele. Le ha fatte con voglia, sacrificio e qualità. Il Babacar che rincorre un giocatore avversario fino a metà campo è una scintilla per tutti gli altri giocatori. Lo spirito è quello che ci deve contraddistinguere in queste ultime sei partite e Babacar in questo momento è entrato a pieno in questa guerra finale”.

A Meccariello e Lapadula si aggiungono Falco, Calderoni e Rossettini: come stanno?
“Calderoni 100% fuori. Mentre Falco lo valutiamo fra stasera e domani. E’ evidente che quando si gioca ogni tre giorni si prendono tutte le ore possibile per recuperare i giocatori”.

Con la Fiorentina che gara si aspetta?
“Ognuno di noi ha un obiettivo. E’ normale che io ritorno a luglio 2019 e penso che la Fiorentina deve venire qua a chiudere il discorso salvezza resto un po’ così. Sicuramente non era nei loro pensieri e ci si ritrovano. A livello di organico è un’altra partita quasi impari ma già all’andata abbiamo fatto vedere che con l’organizzazione si può sopperire. E noi dobbiamo guardare a casa nostra sapendo che dall’altra parte ci sono campioni che possono risolvere la partita individualmente. Sulla carta è una partita impari ma noi vogliamo far sì che quello che sembra a bocce ferme una partita impari diventi pari sul campo”.

Lotta salvezza fra Genoa e Lecce o ci sono altre squadre coinvolte?
“Credo che con 18 punti a disposizione, con tanti scontri diretti fino a sei punti è ancora tutto da giocare. Chi sta davanti ha qualche vantaggio in più ma non ne ha tanti”.

Le scelte di domani sera saranno in ottica scontro diretto di domenica?
“Questa partita è la più importante. Non facciamo pensieri su partite lontane ma per noi Lecce-Fiorentina è la più fondamentale e giocheranno i giocatori che sulla carta mi danno più sicurezze possibili”.

Iachini: “Lecce avversario ostico. Se fossimo cinici sotto porta avremmo più punti in classifica”

CONDIVIDI

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ULTIMI ARTICOLI

Il Mattino, Ranieri nel mirino della Salernitana. La Fiorentina non si opporrebbe ad…

Luca Ranieri è nel mirino della Salernitana. Il '99 secondo Il Mattino ha disputato una buona seconda parte della stagione con la maglia dell'Ascoli,...

Sky Sport, Biraghi-Dalbert, il rinnovo dello scambio per un anno è vicino. Viola anche su un altro esterno…

La trattativa per il prolungamento del prestito di Biraghi all'Inter e di Dalbert alla Fiorentina è vicina alla conclusione. I due calciatori rimarranno nelle...

CALENDARIO