La Fiorentina inizia ad essere una squadra. Ieri abbiamo evidenziato tutti gli aspetti positivi di un clima e di una gestione che permette che tutti si esprimano al meglio, ma anche dei ritocchi che ha bisogno la squadra di Stefano Pioli.

Oggi invece andiamo a vedere come sono tanti gli acquisti e i soldi spesi sul mercato per giocatori che non stanno giocando e non stanno dando il loro contributo a questa Fiorentina. Stiamo parlando di riserve pure nella rosa viola che il tecnico Pioli non ha ritenuto all’altezza dei titolari. Vediamo il tutto nel dettaglio.

Questa è la panchina della Fiorentina nell’ultima partita contro il Torino: Dragowski, Milenkovic, Sanchez, Hagi, Olivera, Cristoforo, Lo Faso, Dias, Vitor Hugo, Eysseric, Bruno Gaspar. A questi bisogna aggiungerci il non convocato Zekhnini e Saponara, adesso infortunato e mai impiegato tra i titolari in questa stagione.

Ma quanto sono costati alle casse della società viola queste riserve?

Dragowski 2,5

Milenkovic 5

Hagi 800.000

Saponara 8

Sanchez 2,75

Vitor Hugo 8

Cristoforo 3,5

Zekhnini 1,5

Olivera 2,5

Bruno Gaspar 3,5

Eysseric 3,5

TOTALE 41,5 MILIONI DI EURO.

 

Sia chiaro, nessuno vuole far passare il messaggio che i giocatori in panchina debbano costare zero ma indubbiamente in una società che per il mercato estivo ha speso 70 milioni di euro trovarne 40 in panchina vuol dire che qualcosa non va. E qui torna il problema di casa Fiorentina negli ultimi anni, i soldi ci sono e sono stati spesi, il problema è come questi vengano spesi.

Pensate se solo la metà di questi soldi fossero stati investiti per gli undici titolari. Oggi Pioli avrebbe in casa una squadra nettamente più forte. Errori da non commettere più in futuro. Soprattutto perché, i giocatori sopra indicati, tolto un paio come ad esempio Eysseric, non sono quasi mai stati utilizzati dal tecnico gigliato e considerata una stagione senza coppe sarà difficile pensare ad un cambio di rotta immediato.

Flavio Ognissanti