Continua la striscia positiva della Samp nelle partite giocate all’ora di pranzo. Imbattuta per la nona volta di fila in questa fascia oraria (4 pareggi, questa è la quinta vittoria), la squadra blucerchiata batte la formazione di Montella portandosi a 11 punti in classifica (a -1 dal Milan, ma con una partita da recuperare, Samp-Roma). Anche l’anno scorso Samp e Milan si incontrarono di domenica alle 12:30, si giocava a San Siro e vinsero i blucerchiati per 1-0 con gol di Muriel. La storia si ripete: Samp-Milan all’ora di pranzo, decide un attaccante colombiano.

La sfida dei cugini Zapata premia l’attaccante. Sconfitta con beffa per Christian, che serve l’assist a Duvan, ovviamente involontariamente e scagionato in parte per l’azione di disturbo da parte di Gaston Ramirez. Il gol partita è una fucilata ravvicinata che colpisce i rossoneri dopo 72′ di partita equilibrata. L’occasione più grande arriva in avvio di gara, dopo solo 3′, quando l’arbitro Valeri assegna un rigore ai padroni di casa per un fallo di mano di Kessié. Il rigore non verrà calciato perché il consulto con Var corregge la valutazione dell’arbitro.

Per chi si aspetta le giocate migliori da Gaston Ramirez (e arrivano) da una parte e Suso dall’altra, la sorpresa è che tra le fila della Samp spicca il centrocampista fisicamente più piccolino. Torreira, tra palloni recuperati e dribbling da funanbolo, sovrasta il gigante Kessié, che appare in uno stato di forma disastroso.

L’altra sorpresa arriva da quello che è spesso etichettato come un “bidone” del nostro campionato: l’ex nerazzurro Ricky Alvarez, subentrato a Praet al 90′, non dà il tempo allo speaker del Ferraris di scandire il suo nome che ha già bucato Donnarumma. Questione di secondi: scatto bruciante, diagonale, palo-gol. E’ il 2-0 definitivo.

Il Milan non conquistava almeno 12 punti nelle prime cinque partite di campionato dalla stagione 2003/04. Alla sesta giornata è stoppato dalla Samp, che rappresenta una sorta di tabù per la squadra di Montella. I rossoneri infatti hanno trovato il gol in 25 delle ultime 26 partite di campionato, restando senza segnare solo nella sfida con la Samp dello scorso febbraio. La storia si ripete.

 

Skysport.it

Comments

comments