30 Ottobre 2020 · 13:26
15.1 C
Firenze

La Guardia di Finanza sull’esame di Suarez. Sapeva già prima domande e voto

Sotto indagine l'esame di Luis Suarez della scorsa settimana a Perugia per prendere il passaporto comunitario. Indaga la Guardia di Finanza

Clamoroso colpo di scena sull’esame sostenuto a Perugia da Luis Suarez per ottenere la cittadinanza italiana. Lo riporta Sport Mediaset sul suo sito. La Guardia di Finanza ha effettuato un blitz all’università, riscontrando alcune irregolarità nel test effettuato dall’attaccante del Barcellona. Nel dettaglio, il via libera alla cittadinanza della punta sarebbe stato ottenuto con una truffa.

Dalle indagini delle Fiamme Gialle è emerso infatti che gli argomenti della prova d’italiano di Suarez erano stati concordati prima e i punteggi assegnati prima ancora della svolgimento dell’esame. Per il futuro “italiano” di Suarez, dunque, si complicano i piani. Al momento non è ancora chiaro come la situazione si evolverà dopo le verifiche della Gdf, ma di sicuro la questione avrà ulteriori sviluppi. Documenti alla mano, infatti, il giocatore e l’università di Perugia dovrebbero essere chiamati a rispondere dell’accaduto, spiegando nel dettaglio come sono andare le cose. Una situazione da maneggiare con grande cautela. Nell’ambito del blitz, infatti, sono state notificate informazioni di garanzia per rivelazione di segreti d’ufficio, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e altro.

Per l’esame a Perugia di Luis Suarez,  che comunque non risulterebbe coinvolto nell’inchiesta, tra gli indagati ci sono la rettrice dell’Università per Stranieri di Perugia Giuliana Grego Bolli e il direttore generale Simone Olivieri. Con loro anche la direttrice del Centro per la valutazione e certificazione linguistica dell’ateneo Stefania Spina. “E’ stato un esame farsa quello per la certificazione della conoscenza della lingua italiana sostenuto all’Universita’ per Stranieri di Perugia dall’attaccante del Barcellona Luis Suarez, superato in una “seduta di esame ad hoc”, sostiene la procura di Perugia nel decreto di perquisizione eseguito stamani. Negli atti, inoltre, si parla di “previa consegna” al calciatore dei contenuti della prova “in modo da blindare l’esito favorevole” del test.

LEGGI ANCHE, CALAMAI: “PEZZELLA E MILENKOVIC RESTANO. ARRIVERANNO DUE DIFENSORI”

Calamai: “Restano Pezzella e Milenkovic, arriveranno due difensori. Kouamè fenomeno”

CONDIVIDI

2 Commenti

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ULTIMI ARTICOLI

Sky Sport conferma, vicina la separazione tra Sarri e la Juventus, oggi dovrebbe arrivare la fumata bianca. Le ultime

Secondo quanto riporta Sky Sport sul proprio sito, la separazione tra Maurizio Sarri e la Juventus sta per essere formalizzata anche dal punto di...

CorSport, Ribery pronto per la Roma, tanta voglia di essere il leader. La fascia in Coppa Italia…

Franck Ribery si è riaffacciato sul rettangolo verde, dopo aver dato forfait contro l'Udinese. Domenica scorsa era addirittura in tribuna mentre ventiquattro ore dopo...

CALENDARIO