Al quotidiano spagnolo As ha parlato l’ex attaccante della Fiorentina Nikola Kalinic, queste le sue parole:

“Dopo i quattro anni trascorsi a Dnipro sono andato alla Fiorentina con Paulo Sousa, con lui giocavamo bene, segnavo ed è stata una bella esperienza prima di arrivare al Milan. A quei tempi ricevetti un’offerta importantissima dalla Cina, erano tantissimi soldi, vero. Ma gioco perché amo il calcio, non solo per i soldi. Se fossi andato lì la mia carriera sarebbe quasi finita, ho deciso di voler continuare nel calcio ai massimi livelli. Non mi avrebbe fatto felice il calcio cinese: avrei guadagnato tanto, ma la mia famiglia non sarebbe stata bene lì. Io voglio giocare nel miglior calcio, contro grandi squadre”.