28 Gennaio 2022 · 04:31
8.3 C
Firenze

Juric: “Nel secondo tempo potevamo vincerla. Personalmente, non mi sembra rigore su Vlahovic”

Ivan Juric è intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel post partita di Fiorentina-Hellas Verona

Ivan Juric, allenatore dell’Hellas Verona, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel post partita di Fiorentina-Hellas Verona, partita terminata con il punteggio di 1-1. Ecco le sue parole:

Bello l’abbraccio con i suoi ragazzi a fine partita. Che peso ha questo pareggio?

“I ragazzi sono stati grandissimi. Stiamo attraversando un momento difficile fra infortuni ed altro. Nel secondo tempo potevamo anche vincerla. Abbiamo concesso pochissimo contro una squadra composta da grandi giocatori”

Secondo tempo merito dei suoi cambi, ma sono tutti giovani. Che prospettive hanno questi ragazzi?

“Qualcuno è interessante come Yeboah, ma si allena poco con noi ma sappiamo che è molto veloce. Salcedo non è una punta, ha fatto tutte e due le partite in questi sette giorni e abbiamo pensato di mettere dentro Yeboah per dare brillantezza. Ilic, Lovato, Colley sono tutti ragazzi interessanti sui quali lavoreremo”.

Ci sono giocatori recuperabili per Mercoledì in vista dell’Inter?

“No, non rientra nessuno. Ci arrangiamo così”

L’aggressività dei suoi in area di rigore è una sua richiesta?

“No, io penso che noi siamo aggressivi in tutte le zone di campo. Ma in area non voglio aggressività, voglio attenzione, lucidità. In area voglio “limitare i danni”, non vogliamo fare anticipi o altro, voglio difendere la porta e non prendere gol. Magari non c’era neanche rigore, a me personalmente non sembra, ma nemmeno il nostro c’era. Ma ogni tanto può scappare qualcuno in area e si può causare rigore”.

Pradè nel pre-partita si è scusato dicendo che è stata un incomprensione che lei, furbamente, ha sfruttato per caricare i suoi? 

“Io non sono furbo. Sono impulsivo, mi ha dato un po’ di fastidio perché non era un complimento verso i giocatori che sono andati via o che andranno via. È un complimento verso i miei confronti, ma non verso i miei ragazzi”

Se potesse scegliere una punta in tutta Europa, anche fra i top, chi prenderebbe?

“Non c’è grande lavoro da parte di attaccante nel mio gioco. Abbiamo preso Kalinic proprio per questo. Nikola viene da grandi squadre, ha un tocco diverso rispetto gli altri, lo si è visto nei pochi allenamenti e partite che ha fatto con noi. Io confido che lui, Favilli e Di Carmine recuperino e ci diano una mano. Nikola ci può dare tanto come giocatore”.

Che rapporto lo lega alla società? Qual è il rapporto fra lei e il presidente Setti?

All’inizio mi sono arrabbiato, ci sono rimasto male perché dovevamo fare altre cose. Poi fra Covid e altre situazioni non siamo riusciti a farle perché noi stiamo attenti ai bilanci. Mi trattano bene, mi coccolano, mi danno tutto ciò che chiedo. Mi trovo bene, va tutto bene e lavoro con grande serenità”.

LEGGI ANCHE:

La frustrazione di Prandelli dopo il gol di Miguel Veloso grida all’arbitro: “Sei ridicolo”

La frustrazione di Prandelli dopo il gol di Miguel Veloso grida all’arbitro: “Sei ridicolo”

 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO