17 Aprile 2024 · Ultimo aggiornamento: 14:40

Labaro viola: il mondo viola minuto per minuto
Juric abbraccia Italiano in diretta: “Lui è un amico, sono cose che in campo succedono, c’è adrenalina”
News

Juric abbraccia Italiano in diretta: “Lui è un amico, sono cose che in campo succedono, c’è adrenalina”

Redazione

2 Marzo · 23:48

Aggiornamento: 2 Marzo 2024 · 23:49

Condividi:

Ivan Juric, tecnico del Torino, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport dopo lo 0-0 contro la Fiorentina, parlando del suo cartellino rosso ricevuto: “Quello che dicevate di Italiano è giusto… C’è un’adrenalina a mille, la vivi così e litighi sulle cose dove non devi litigare. Sono cose che succedono, si va avanti, Vincenzo è un amico”.

Come mai c’è stato così nervosismo in campo?
“Non ho visto un nervosismo diffuso, ho visto un grande Torino che ha creato 5 palle gol nel primo tempo. Il neo è quello, non abbiamo chiuso la gara, perché abbiamo avuto tante occasioni, non abbiamo segnato ed è chiaro che se ci sono situazioni che ti disturbano, sale il nervosismo. Per il resto è stata una partita normalissima, invece di fare domande polemiche parlerei di un grande Torino, che ha creato più chance della Fiorentina. Ricci è uno anti-cattiveria, troppo educato… Mi dispiace, la squadra si è espressa a livelli altissimi, ha fatto molto bene, ma nel secondo tempo abbiamo dovuto fare un altro tipo di partita. I ragazzi hanno dimostrato di essere un grande gruppo”.

Oggi Buongiorno vi ha ridato solidità?
“Penso che stai sbagliando tutto, la Lazio contro di noi non ha passato il centrocampo per 50 minuti, con la Roma uguale… Se fai domande di questo tipo significa che da parte tua c’è poca conoscenza di calcio, mi dispiace”.

Come mai fa gli stessi punti ogni stagione?
“Ogni anno è stato diverso, esaltante… Si sta facendo un grande lavoro, per fare il salto di qualità dovevamo avere 6 o 7 punti, li meritavamo… Sei il Torino, sei l’Hellas Verona… (Italiano interrompe l’intervista e lui e Juric si abbracciano, ndr). Il nostro sangue è lo stesso, andiamo un po’ fuori dalle righe, c’è questo duello intenso, ma bello. Ho esagerato e sono stato espulso giustamente, devo chiedere scusa, ma non prometto niente per la prossima volta”.

Vincenzo Italiano, allenatore della Fiorentina, prende la parola: “Questa immagine deve circolare, è un bello spot per il calcio dopo le tante polemiche”.

Non avete concesso molto ai vostri avversari.
“Ogni tanto scappa il tiro, abbiamo subito 14 tiri totali, di cui 5 in porta, in due partite e abbiamo preso 5 gol. Se parli di spirito parli male della mia squadra, lo spirito contro Lazio e Roma è stato formidabile. Poi si fanno errori individuali che vanno accettati. Mi dispiace perché abbiamo fatto le tre migliori partite dell’anno e abbiamo raccolto 1 punto. Abbiamo raggiunto un livello molto alto nel gioco, ma non abbiamo concretizzato”.

IL RACCONTO DI ITALIANO POST PARTITA

Italiano racconta la minaccia di Juric: “Parlavo con il quarto uomo ed ha frainteso, non era lucido”

Testata giornalistica | Autorizzazione Tribunale di Firenze n.6004 del 03/11/2015
Edimedia editore | Proprietario: Flavio Ognissanti | P. IVA: IT04217880717

© Copyright 2020 - 2024 | Designed and developed by Kobold Studio