18 Ottobre 2021 · 09:48
8.1 C
Firenze

Incontro Stampa-Fiorentina, chiarita la frase di Commisso. Il club viola non vuole diffamazione

Si è svolto un incontto tra i responsabili della stampa e della comunicazione della Fiorentina e il presidente dei giornalisti toscani

Firenze, stadio Franchi, 06/06/2019, presentazione Rocco B. Commisso, foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

In un clima di grande collaborazione, ACF Fiorentina, rappresentata dal Direttore della Comunicazione e Relazioni Esterne, Alessandro Ferrari, e dall’ufficio stampa composto da Luca Di Francesco e Arturo Mastronardi, ha incontrato il Presidente dell’Associazione Stampa Toscana, Sandro Bennucci, e il Presidente del Gruppo toscano giornalisti sportivi-USSI, Franco Morabito.

L’incontro è stato l’occasione per confrontarsi sull’attuale situazione dei rapporti tra la Fiorentina e la stampa toscana e nazionale. Il Club ha voluto sottolineare la grande professionalità dei tanti giornalisti che con costanza, e in un contesto di grandi difficoltà legate alla situazione Covid e alle problematiche dell’editoria in generale, lavorano ogni giorno con impegno e dedizione per informare i tifosi viola e, più in generale, tutti gli appassionati di calcio.

Ast e Ussi si sono soffermate sull’analisi delle parole pronunciate nei giorni scorsi dal presidente Rocco Commisso, riguardanti i giornalisti. Il senso delle frasi è stato chiarito da entrambe le parti, con reciproca soddisfazione e nel rispetto della professionalità e delle esigenze di tutti.

La Fiorentina ha contestualmente sottoposto a Associazione Stampa e Ussi alcune oggettive criticità emerse negli ultimi giorni, per esempio episodi spiacevoli riguardanti violazione del diritto alla privacy e alla proprietà privata che hanno visto coinvolti, loro malgrado, il Club e i suoi tesserati e ha voluto ribadire come non solo per la società, ma anche per i tifosi e per la stampa stessa, sia importante, nel rispetto del contraddittorio, del diritto di cronaca e della libertà di opinione, che la critica non trascenda, come purtroppo accaduto, in casi limitati ma non per questo meno gravi, in affermazioni false o diffamatorie.

Il meeting è stato infine l’occasione per iniziare a pianificare, in un prossimo futuro, incontri e confronti con le varie realtà giornalistiche locali e, su invito dell’Associazione Stampa Toscana e dell’Ussi, sviluppare una collaborazione anche nell’organizzazione di corsi di formazione sul tema del giornalismo sportivo e dei rapporti fra cronisti e club.

DALLA MORTE DI LADY D A QUELLA DI SANDRI, MARADONA E ASTORI. UDINESE-FIORENTINA DATA NERA

Dalla morte di Lady D a Sandri e Raciti, fino a Maradona e Astori. Udinese-Fiorentina data nera

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO