Cancelo spara, Donnarumma respinge e al centro dell’area l’uomo con il numero 7 ribadisce in rete. E’ accaduto altre otto volte in questa stagione, ma per Cristiano Ronaldo è come se fosse la prima: a San Siro aveva segnato soltanto su rigore, quello decisivo per consegnare al Real Madrid l’undicesima Champions League nel derby contro l’Atlético del 2016. Su azione, mai. Almeno fino a ieri sera. Il destro si insacca alle spalle del portiere del Milan, e CR7 corre come sempre verso la bandierina. Ruota il dito, salta e atterra con le spalle alla tribuna: è il suo classico ‘siuu’, e per un secondo risuona in tutto lo stadio, a dispetto di un settore ospiti mezzo vuoto.

Calciomercato.com