Altra partita da buttare per la Fiorentina. A Verona la squadra di Pioli perde una partita con tanti errori commessi. Anche il tecnico viola oggi ha fatto scelte molto dubbie, togliendo Chiesa ma soprattutto non ha convinto il cambio di Thereau con Saponara (non era meglio togliere Benassi?). Simeone si salva per la rete fatta e per l’impegno ma quel gol mangiato a tu per tu con Sorrentino grida ancora vendetta.

Peggiore in campo senza dubbio Biraghi che con due grandi errori regala prima il gol del pareggio al Chievo e poi il gol del vantaggio sempre al solito Castro. Un Biraghi che fino adesso non aveva fatto così male nelle sue apparizioni in questo inizio di stagione.

Il problema della Fiorentina di oggi non è stato Biraghi. Il terzino sinistro lo scorso anno giocava nel Pescara retrocesso ed è stato preso dalla serie B. Il problema è chi ha fatto credere che Biraghi era all’altezza della Fiorentina. Il problema è chi lo ha comprato praticamente per due soldi con quaranta milioni ancora in cassa disponibili.

Ecco, la Fiorentina di quest’anno è questa. Una squadra mediocre che se tutto va alla grande può ambire per il 7/8 posto. Se tutto va alla grande. Nulla di più.

Non ve la prendete con Pioli o con i giocatori. Certo, oggi gli errori sono stati fatti e sono stati diversi. Ma se Biraghi fosse stato perfetto non lo avremmo preso regalato da una squadra di serie B.

Chiediamo a Pioli perchè si ostina a far giocare Benassi in queste condizioni (anche oggi uno dei peggiori in campo). Ma soprattutto chiediamo a Corvino e alla società perchè questa squadra ogni anno viene peggiorata e fatta più scarsa dell’anno precedente. Chiediamo perché 3 anni fa si lottava per il terzo posto e oggi, se tutto va bene, si lotta per il nono. Nono.

Ecco, le risposte ai disagi della Fiorentina sono tutte qui. La partita contro il Chievo Verona è solo una logica conseguenza di tutto ciò.

 

Flavio Ognissanti 

 

Comments

comments