24 Ottobre 2020 · 21:53
13.7 C
Firenze

La “strana” cessione viola di Seferovic. Lo sconto e un orologio di valore regalato a Cognigni

Football Leaks ha svelato i lati nascosti di un trasferimento che è diventato un caso, quello dell’attaccante svizzero Haris Seferovic dalla Fiorentina alla Real Sociedad avvenuto nel 2013: il 10 luglio di quell’anno il calciatore venne ceduto al club dei Paesi Baschi, ma sei anni dopo i documenti di Football Leaks, condivisi da Spiegel con RTS e i suoi partner nelle European Investigative Collaborations (EIC), rivelano particolari scottanti

La Lian Sports, l’agenzia dei procuratori Fali Ramadani e Nikola Damjanac, due protagonisti del mercato dei giocatori provenienti dai Balcani, operava con il controllo di tutte le parti in causa durante il trasferimento dello svizzero: il personaggio autore della trattativa, un avvocato tedesco conosciuto con la sigla di MR, non è stato solo un intermediario con il club acquirente, come rappresentante diretto di Lian Sports, ma anche con il club di vendita, questa volta tramite la società maltese Dito Trading.

Le due società hanno beneficiato della situazione sia in entrata che in uscita: Lian Sports è stata pagata dalla Real Sociedad per “abbassare l’importo richiesto dalla Fiorentina da 3 a 2 milioni di euro”, mentre Dito Trading ha guadagnato una commissione dal club viola per essere riuscito a vendere l’attaccante svizzero per “almeno 2 milioni di euro”, come riportato da Fiorentinanews. Succose le commissioni intascate dagli intermediari e pagate dalle società: 500 mila euro dall’Italia per Dito Trading e almeno 300 mila dalla Spagna per Lian Sports.

Lorenzo Falbo, presidente della World Association of Football Agents and Intermediaries (FIPAWA), ha dichiarato in merito: “800 mila euro su un trasferimento di 2 milioni è una quota pari al 40%. E’ enorme come commissione”. Il team di Lian Sport aveva però anche un ingresso all’interno della Fiorentina: quando MR richiede un pagamento “entro la fine del 2013”, l’ad viola di allora Sandro Mencucci prima rifiuta “sebbene Fali (Ramadani) e (Mario) Cognigni abbiano stretto accordi diversi, i nostri piani finanziari non ci consentono di pagare ora, ma tra un anno”, poi è costretto ad anticipare il pagamento.

I documenti di Football Leaks rivelano inoltre che Fali Ramadani e MR hanno ordinato un regalo per il presidente Mario Cognigni dopo questo trasferimento e per quello di Stevan Jovetic della Fiorentina al Manchester City  per 23 milioni di euro: si tratta di un orologio di lusso, un Patek Philippe del valore di oltre 32 mila euro” per il rappresentante dei Della Valle, che però nega questo tipo di situazione.

Calciomercato.com

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Ribery fuori, gioca Callejon in attacco con Koaumè. Lirola si, Pulgar no. La probabile Fiorentina

Secondo quanto riportato da Radio Bruno questo pomeriggio Beppe Iachini ha provato la formazione titolare della Fiorentina per la partita in programma domani alle...

Pirlo su Bernardeschi: “Voglio utilizzarlo come esterno a tutta fascia, lo faceva alla Fiorentina”

"Bernardeschi rientra da un infortunio - ha detto in conferenza stampa Andrea Pirlo, tecnico della Juventus - e qualche partita che riesce a rientrare...

CALENDARIO