31 Luglio 2021 · 19:36
32.9 C
Firenze

Iachini: “Errori in difesa? Anche il Bologna ha preso 3 gol. Avanti così con Pezzella. Colpa del lavoro interrotto”

Alla vigilia di Fiorentina-Lazio ha parlato in conferenza stampa Beppe Iachini, questa la sua analisi

L’allenatore della Fiorentina Beppe Iachini ha parlato in conferenza stampa in vista della sfida di domani tra Fiorentina e Lazio al Franchi:

Sabato scorso hai detto che non facevi calcoli rispetto alla classifica, ora partita complicatissima contro la Lazio, un’occhiata cominci a darla?

Non possiamo pensare di guardare gli altri, dobbiamo fare partite importanti e stare attenti. Fondamentale fare prestazioni di alto livello, la Lazio ha grandi qualità e cinque anni di lavoro insieme. Anche a Bologna avevamo fatto questo, volevamo vincere, la dimostrazione di qualche gol inaspettato, anche sul 3-3 abbiamo avuto 3 situazioni pericolose alla fine, questo è lo spirito giusto. Sono arrivato da 6 partite, siamo mancati solo negli ultimi 20′ di Sassuolo, lì siamo venuti meno. La prima ora di partita abbiamo creato 5/6 occasione e preso un palo. Con l’Atalanta abbiamo rimediato la partita. Impegno sempre di alto livello, abbiamo affrontato squadre forti, dobbiamo velocizzare e migliorare in fretta alcuni aspetti. Più si va nel finale e più è determinante portare a casa punti importanti. Dobbiamo metterci quell’attenzione in più nei 95′ ma che la bravura dell’avversario ti compromette.

La squadra non vince al Franchi dalla gara contro lo Spezia, trovi una squadra sufficientemente leggera per affrontare una squadra che si sta giocando l’Europa?

Giusto sia così, dobbiamo essere pronti a fare la nostra partita, a ribattere colpo su colpo. Serve una partita perfetta contro una squadra che ha una tecnica individuale importante. Dovremmo fare una partita molto attenta e concentrata, come stiamo cercando di preparare in queste settimane. Periodo lungo di non vittorie in casa, dobbiamo invertire la rotta e poter fare quelle prestazioni che servono per darti certezze e di conseguenza punti.

Aveva chiesto attenzione e concentrazione, con quella la Fiorentina avrebbe vinto nel Bologna. Come mai con gli stessi uomini dietro, ora la Fiorentina prende un sacco di gol?

Sono momenti nel calcio che purtroppo possono accadere. Noi siamo stati in queste partite bravi a migliorare nella fase offensiva, al gol e al tiro esterni, punti e centrocampisti, abbiamo ripreso buone trame d’intesa, per poter essere pericolosi. Ci sono dei momenti della partita ed anche la bravura dell’avversario, dove in queste settimane abbiamo fatto qualche errore che non era previsto. Dobbiamo superarle questa era la stessa difesa che aveva concesso poco alla Juventus. Errori che poi paghi cari, bisogna migliorare in fretta. La continuità di lavoro che avevamo preso, era data dalla continuità di aver lavorato insieme diversi mesi. Serve impegno, testa e spirito giusto, nello stesso tempo dentro le partite bisogna restarci adesso ancor più nei 95′ i dettagli faranno la differenza.

Mai capitato che un giocatore a 4 giornate dalla fine annunciasse il suo addio, come quello di Milenkovic?

Onestamente non mi hanno riferito questa cosa di Milenkovic, ad ora non mo risulta, ha ancora un contratto, non so io vedo solo i giocatori sul campo, chi va in campo è perchè durante la settimana ha dato tutto per la squadra ed ha fatto quello che doveva fare per essere utili. Se dovessi verificare non avrei alcun dubbio a metterlo fuori, questo vale per ogni giocatore. Non ci sono state avvisaglie in questo caso, impegno elevato quello di Milenkovic. Dobbiamo tornare ad essere bravi per non concedere quasi niente agli altri.

La Fiorentina ha dei problemi sulle palle inattive, subisce molti gol, 20 gol da quella situazione di gioco. Come si può spiegare questo? Ci state lavorando? Quarta? Lo rivedremo in campo?

Sì, ci stiamo lavorando, quando sono tornato ho visto questa cosa che si era evidenziata, quando i numeri ti dicono determinate cose devi lavorarci ogni settimana. E’ una parentesi del gioco nei 90′ dove diventa fondamentale, anche non commettere falli inutili, andare sulle situazioni di palla inattiva con ancor più attenzione. E’ una cosa che si è evidenziata nel corso di questa stagione. Quarta ha giocato delle partite, altre è entrato, è un ragazzo su cui contiamo. Contro la Juventus ha fatto un’ottima partita. Sicuramente le letture vengo fatte, si sta lavorando su tutti i difensori, i punti passano anche attraverso una solidità difensiva.

Per restare sulla difesa, su Pezzella che ragionamento si può fare? Oggettivamente quest’anno ha fatto diversi errori… Per te è imprescindibile o può essere messo in discussione? Come sta Ribery?

Quando si prende qualche gol in più i difensori sono sotto gli occhi del ciclone. German nelle ultime settimane nel complesso aveva fatto delle buone partite, poi nel rigore di Sassuolo, nel secondo gol del Bologna con Palacio, gran gesto tecnico diventa complicato limitare queste situazioni in Serie A. Vedo il ragazzo coinvolto, predisposto ad aiutare i compagni, positivo nella squadra è un giocatore importante per la squadra. E’ il capitano ci aspettiamo un finale di campionato importante da lui. Questo passa anche mediante un lavoro di reparto, di squadra, se tieni alto il pressing chiaro che fai arrivare qualche palla in meno in area. Dobbiamo tenere questo atteggiamento per limitare i rifornimenti che possono arrivare dagli esterni o da palle centrali. Ribery negli ultimi giorni si è riallineato con la squadra, vediamo oggi come va, non dovrebbero esserci problemi se ci sono riscontri positivi.

Ha pensato di cambiare assetto tattico? Tipo difendere a 4?

Anche Prandelli poi è tornato su altre situazioni, aveva pensato a ciò. Andiamo avanti con questo lavoro, andando a migliorare le cose che si verificano nel corso delle partite. Magari la lettura la puoi sbagliare. Cerchiamo un’attenzione alta anche a livello di reparto. Bisogna tenere questi ragazzi non con quel pathos, a livello psicologico questi giocatori devono essere sereni in campo anche se c’è un episodio negativo. La squadra ha reagito con il Bologna, così come con la Juventus, non ha mai rinunciato, questo è lo spirito. Cerchiamo di abbassare le percentuali degli avversari. Questo lavoro deve portarci a migliorare.

Ha trovato nel centrocampo l’assetto definitivo, con un’esclusione di Castrovilli o un momentaneo periodo no del 10?

Punto molto su Castrovilli, ha avuto qualche problema fisico nelle ultime settimane quindi si è preferito lasciare qualche gara, poterlo utilizza nella seconda parte della partita. Ora c’è bisogno di tutti, bisogna farsi trovare pronti.

Domani si affrontano Vlahovic ed Immobile, che partita sarà in attacco?

La Lazio è una squadra che ha ottimi giocatori esperti, Immobile è un attaccante prolifico già da molti anni. Dusan sta trovando la sua dimensione, sta lavorando bene e con umiltà per poter raggiungere nel suo percorso di crescita i grandi campioni e mantenersi ad alti livelli anche per quanto riguarda i gol e la classifica capocannonieri. Chi è molto giovane, chi d’età stanno facendo il loro percorso. Speriamo che Vlahovic continui a fare certe prestazioni.

LEGGI ANCHE, FREY: “VOGLIO TORNARE ALLA FIORENTINA. PROPOSTO PROGETTO ALLA SOCIETÀ, ASPETTO RISPOSTA. VORREI DE ZERBI”

Frey: “Voglio tornare alla Fiorentina. Proposto progetto alla società, aspetto risposta. Vorrei De Zerbi”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Dalla Spagna, trattativa Marsiglia-Lirola non decolla: il club francese vira su Wass

La trattativa Fiorentina-Marsiglia per Pol Lirola non sembra decollare. Il club transalpino valuta Daniel Wass, terzino del Valencia

Aveva ragione il Corriere F.no: Sarri era stato cercato, archiviato l’esposto della Fiorentina

L'accostamento di Maurizio Sarri per la panchina della Fiorentina, fu rilanciato dai colleghi de Il Corriere Fiorentino e che oggi possono gridare vittoria. L'Ordine dei...

CALENDARIO