23 Giugno 2024 · Ultimo aggiornamento: 09:48

Labaro viola: il mondo viola minuto per minuto
Fallimento di Iachini anche a Parma, in 16 partite ha vinto solo 3 volte, media punti da retrocessione
News

Fallimento di Iachini anche a Parma, in 16 partite ha vinto solo 3 volte, media punti da retrocessione

Redazione

12 Marzo · 12:56

Aggiornamento: 12 Marzo 2022 · 12:56

Condividi:

PARMA, ITALY – NOVEMBER 07: Giuseppe Iachini head coach of ACF Fiorentina looks on during the Serie A match between Parma Calcio and ACF Fiorentina at Stadio Ennio Tardini on November 07, 2020 in Parma, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Sedici partite sulla panchina del Parma e le cose con Iachini in panchina sono addirittura peggiorate, con 3 vittorie in 16 partite, una media da retrocessione.  A gennaio la società emiliana ha fatto due colpi da Serie A, con l’arrivo di Pandev e Simy ma le cose non sono affatto migliorate. Anche ieri, in casa contro il Cittadella, le cose non sono andate bene

Finisce 1-1 tra Parma e Cittadella l’anticipo del venerdì della 29esima giornata di Serie B. Al Tardini veneti in vantaggio a metà primo tempo col rigore di Beretta, poi al 75’ gli ospiti restano in dieci e gli emiliani trovano il pari con Juric. In pieno recupero, i ducali hanno poi la grande occasione di ribaltare il risultato ma Brunetta spara il rigore sulla traversa. Cittadella ottavo, Parma fischiato e sempre lontano dalla zona playoff.

Pari, rimpianti e fischi per il Parma in casa col Cittadella: 1-1 con i ducali che sprecano l’occasione di ribaltare il risultato restando lontani dalla zona playoff, mentre la squadra di Gorini è all’ottavo posto. Il Cittadella gioca meglio e parte forte, al 26’ Man aggancia Antonucci in area e dopo un consulto col Var l’arbitro indica il dischetto. Dagli 11 metri Beretta trafigge Turk, oggi al posto di Buffon. Gli emiliani sentono il contraccolpo e fanno fatica a reagire: manca soprattutto precisione negli ultimi 16 metri, Simy non è mai pericoloso e anche nella ripresa la squadra di Iachini non convince.

La musica non cambia fino al 75’, quando arriva la svolta della partita: Visentin, già ammonito, viene espulso da Marchetti e allora il Cittadella deve difendere il vantaggio con un uomo in meno. La resistenza veneta dura pochissimo, perché al minuto 80’ arriva subito il pareggio ducale con Juric di testa su punizione di Brunetta. A questo punto la partita cambia completamente volto, il Parma spinge e al quarto minuto di recupero conquista un calcio di rigore grazie all’ingenuità di Beretta, autore di un fallo di un netto fallo di mano. La grande occasione per il vantaggio viene clamorosamente sprecata da Brunetta, il cui penalty finisce sulla traversa. E’ l’ultima chance e poco dopo arriva il triplice fischio. Il racconto di Sport Mediaset

JOE BARONE SMENTISCE LE VOCI SULLA CESSIONE

Barone non ci sta: “È falso che siamo alle firme per la vendita della Fiorentina, chiacchiera da bar”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Testata giornalistica | Autorizzazione Tribunale di Firenze n.6004 del 03/11/2015
Edimedia editore | Proprietario: Flavio Ognissanti | P. IVA: IT04217880717

© Copyright 2020 - 2024 | Designed and developed by Kobold Studio