Di Gabriele Caldieron

Oggi in esclusiva per Labaroviola abbiamo il famigerato telecronista di Sky, Massimo Tecca che ringraziamo per la gentilezza…

Una sua telecronaca vide il gol di Batistuta in maglia giallorossa con le lacrime, un ricordo per i tifosi viola agrodolce…

“Batistuta ha avuto due grandi amori calcistici italiani ma il maggior tempo passato in viola lo ha reso certamente più”fiorentino” che “romano”, e mi pare che lui stesso non ne abbia mai fatto mistero…”.

A quale partita commentata è più affezionato? Perché?

“Per l’importanza della partita dovrei dire Milan-Juve finale Champions 2003 a Manchester. Per il coinvolgimento emotivo Roma-Parma che diede lo scudetto alla Roma nel 2001. Ma anche la semifinale mondiale 2006 tra Portogallo e Francia. Sono le partite a cui resto più affezionato”.

La Fiorentina ad oggi ha solo la Coppa Italia con l’obbligo di vittoria. Riuscirà nell’impresa?

“Dipende molto dai suoi attaccanti Chiesa, Muriel, Simeone e dal rendimento che garantiranno nelle sfide decisive. La squadra ha tutte le caratteristiche per farcela”.

Inutile dire che Chiesa sia il faro della squadra. Se ne andrà secondo lei a fine stagione?

“In questo momento Chiesa è uno dei più forti calciatori italiani, può diventare un trascinatore anche in Nazionale. Mi auguro che la Fiorentina riesca a trattnerlo almeno un altro anno, o magari a costruirgli intorno una squadra vincente. Certo che le proposte non mancheranno…”.

Pioli sembra prossimo a lasciare Firenze. Chi vedrebbe bene sulla panchina gigliata?

“Vedrei bene Maurizio Sarri, grande conoscitore dell’ambiente toscano e maestro di calcio, se come pare chiuderà l’esperienza al Chelsea”.