5 Dicembre 2020 · 15:44
14.7 C
Firenze

Esclusiva Pizzul: “Fiorentina e Udinese nate per il 4-3-3. Che rimpianto Simeone per i viola..”

Il grande telecronista presenta Fiorentina-Udinese

Pizzul è simpatizzante dell’Udinese

Nell’immediata vigilia di questo Fiorentina-Udinese, abbiamo contattato in ESCLUSIVA lo storico telecronista RAI Bruno Pizzul, da sempre simpatizzante per la formazione bianconera.

Buongiorno Bruno, come arriva l’Udinese alla sfida di Firenze?

“Gli uomini di Gotti vengono da una vittoria importantissima contro il Parma, inoltre coi tre acquisti giunti dal Watford (Pereira, Deulofeu e Pussetto), porteranno sicuramente quella qualità che è mancata nelle prime settimane. Starà al mister trovare la chiave per farli rendere al meglio. Magari abbandonando il 3-5-2 per un più offensivo 4-3-3. Stessa cosa consiglio ad Iachini..”.

Pensa che anche il tecnico viola debba cambiare modulo?

“Esattamente, specie a centrocampo ha una rosa folta e piena di qualità che col 4-3-3 vivrebbe nel contesto ideale; Amrabat, pur non ancora ai livelli di Verona potrà imporsi sul centro-destra, Pulgar in mezzo a dettare i tempi e Castrovilli sul centro sinistra.”.

Cutrone in allenamento

L’attacco sembra il reparto più confusionario e fumoso in questo avvio. Su chi punteresti?

“Ai lati trovo perfetti Callejon a destra e Ribery a sinistra. Mentre come centravanti tendo a preferire Patrick Cutrone, a mio avviso il più pronto rispetto a Kouamè e Vlahovic. Certo fa un certo effetto vedere che il partente Simeone a Cagliari stia trovando una certa continuità col gol che a Firenze gli era mancata..”.

La piazza fiorentina sembra delusa da questo avvio. Che idea si è fatto?

“Da lontano si nota come il tecnico Iachini senta la pressione di una conferma avvenuta sì dal presidente, mentre i dirigenti si sarebbero diretti su altri profili (vedi De Rossi e Juric..ndr.). In tutto ciò la piazza fiorentina, notoriamente calda e nervosa al tempo stesso, punterebbe su un allenatore di livello superiore. Si fa un gran parlare di Sarri, che toscano non è ma abitando a Figline conosce le turbolenze del tifoso toscano medio e sarebbe una soluzione di prim’ordine.”.

Dell’Udinese milita ancora Rodrigo De Paul, nelle ultime sessioni di mercato vicino alla Fiorentina. Le piace?

“Rodrigo sembra ‘la dama dalle belle ciglia, che tutti la vogliono ma nessuno la piglia..’. È un calciatore di livello top per il campionato dei bianconeri. Lui dal canto suo sta bene ad Udine, in più si trova intrappolato da una valutazione di 40 milioni data dal pres Pozzo che scoraggia le pretendenti”.

Firenze, stadio A.Franchi, 06.10.2019, Fiorentina-Udinese, foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

Come nasce la sua passione per l’Udinese?

“Trovo bellissimo tifare la squadra della propria terra. Nel caso nostro sono poche le possibilità di vederla vincere, ma talvolta le piccole gioie sono le migliori. Ricordo come da giovane seguissi con simpatia la Triestina, allora ottima compagine con tornei di prim’ordine in serie A”.

Tra i suoi colleghi di oggi ha individuato l’erede di Pizzul?

“Ai miei tempi eravamo in pochi, oggi invece proliferano come funghi. Sono tutti iper-preparati, anche se tendono troppo spesso a strafare. Deve parlare il campo, non tanto chi fa la telecronaca..”

Ricorda aneddoti curiosi legati alla Fiorentina?

“Ho ricordi legati ai fiorentini più che alla Fiorentina. Tipo nel percorso fra lo stadio e la stazione che mi avrebbe permesso nei postpartita di tornare a Milano, trovavo spesso un’anima pia che mi desse una passaggio..(ride ndr.).

LEGGI ANCHE: MOGGI, A FIRENZE HANNO CEDUTO I MIGLIORI. IACHINI..

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CorrSport, Juventus indagata nel caso Suarez. Rischia dal blocco del mercato alla retrocessione in B

Paratici indagato, la Juve alza il muro della difesa. Come riporta questa mattina il Corriere dello Sport parla della vicenda, il club bianconero si...

Kouamè: “Esterno? No, io sono una punta e voglio fare gol. I tifosi viola mi scrivono tanto”

Kouamè ha parlato al media ufficiale della Fiorentina, queste le parole dell'attaccante ivoriano: "Anche senza la presenza del mister in campo è andata bene perchè...

CALENDARIO