Antonio Di Gennaro, ex calciatore della Fiorentina, è intervenuto all’emittente Lady Radio in merito ai problemi della Fiorentina. Ecco alcune sue parole: “Adesso i giocatori qualcosa dovranno tirare fuori qualcosa, il rischio è quello di un’annata umiliante. Pioli aveva creato un gruppo forte, subito l’anno scorso dopo il lutto per la perdita di Astori. La squadra era tutta con lui. Questa formazione giovane e con pochi leader se le cose non vanno e se non c’è coesione può andare incontro a queste figuracce. L’ambiente è quello che è e i giocatori hanno perso forza. Ieri la Fiorentina poteva pareggiare, ma nel primo tempo l’Empoli ha avuto alcune occasioni per segnare. Dalla gara contro l’Atalanta in poi è stata una discesa continua. Rimandare la programmazione a fine anno sarebbe negativo, perché si deve lavorare già in queste settimane per il futuro. A Montella, che ha firmato per due anni e mezzo, avranno esposto i programmi. L’obiettivo immagino sia riaprire un ciclo, ma la Fiorentina deve comprare minimo 10 buoni giocatori. Se poi dovesse andare via Chiesa i milioni non mancherebbero. I giocatori che sono arrivati la scorsa estate sono normali, per non dire altro. La squadra dovrà essere competitiva per avere i giusti obiettivi”.