Il direttore generale della Fiorentina Pantaleo Corvino ha parlato a Sky Sport 24, queste le sue parole:

“Intanto giù le mani da Federico, in questo momento mi viene di dire questo. E anche  giù le mani dalla Fiorentina poiché quello che ho visto, dopo la partita, da parte dei dirigenti dell’Atalanta è un qualcosa che ci ha stupito e meravigliato, anche in virtù di quello che subisce Chiesa ogni domenica. Sostenere che la dirigenza della  Fiorentina ha preparato la partita con l’Atalanta è un qualcosa sgradevole e che fa rabbia. Chiesa è un talento, fa del dribbling la sua migliore qualità. Ogni domenica fa una sgroppata da 30 metri, alle volte arriva stanco, cerca di frenarsi, se poi viene toccato dalla mano dal difensore, se l’arbitro vede, e seppur il tocco sia impercettibile come il polpastrello di Hugo a Milano, può concedere il rigore. La direzione di Valeri è stata ineccepibile, un episodio non può andare a condannare la prestazione di un arbitro che ha visto la mano sulla schiena di un giocatore in frenata” conclude Corvino.