18 Gennaio 2022 · 22:53
3.9 C
Firenze

Corvino: “Alla viola ho preso Vlahovic, Milenkovic, Castrovilli e Dragowski”

Corvino ha parlato di ex giocatori che ha portato alla Fiorentina in due generazioni diverse.

L’ex direttore sportivo della squadra viola, Pantaleo Corvino, ha rilasciato un’intervista su Lecceprima.it e ha ricordato la sua esperienza avuta a Firenze.

Queste le sue dichiarazioni:

Corvino e Galliani in serie B? Quando si arriva a un certo punto della carriera, si fanno scelte più di cuore che legate alle ambizioni. Io dopo quattro anni di Champions League, 600 partite di serie A, dopo aver fatto la Serie B solamente tre volte e aver sempre ottenuto la promozione, dopo essere partito dalla terza categoria, non me la sono sentita di accettare proposte per obiettivi che avevo già raggiunto. Mi sono sentito più motivato. Magari nell’attesa di sperare di raggiungere l’unico traguardo che mi manca cioè lo scudetto. Allo stesso modo credo che Galliani abbia sentito lo stesso richiamo, di ritornare lì dove aveva iniziato la sua carriera di dirigente. Da Rodriguez a Falco, dalle strutture al mercato. I più grandi acquisti fatti? Mi definiscono un talent scout, ma io credo che questa propensione verso i più giovani sia una vocazione in più. Io in realtà ho unito sempre la potenzialità alla qualità: a Casarano avevo Miccoli, ma anche Francioso. A Lecce avevo Vucinic, Bojnov, Ledesma ma avevo anche Lima, Chimenti, Lucarelli. Prendevo Chevanton ma avevo in rosa giocatori esperti. A Firenze avevo Jovetic, Ljajic, Nastasic, Osvaldo ma ho portato anche la Scarpa d’oro Luca Toni, ho portato Frey, Mutu. Poi nel secondo ciclo dei viola ho preso Vlahovic, Milenkovic, Castrovilli, Dragowski”.

LEGGI ANCHE LE DICHIARAZIONI DI CALAMAI

Calamai: “La Fiorentina sta cercando una seconda punta. Kouame…”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO