25 Novembre 2020 · 20:07
12 C
Firenze

Commisso: “Voglio che la Fiorentina torni tra le sette sorelle della Serie A. Vorrei sempre vincere”

Queste le parole rilasciate da Rocco Commisso al canale YouTube della Serie A: “Mi sta bene che mi chiamano Rocco, tutti gli impiegati della mia azienda mi chiamano così, ho 70 anni ed ho deciso di investire in Italia per restituire al calcio ciò che mi ha dato nella vita. Saranno 40 anni che guardo la Serie A in tv dall’America. Ho rilasciato più interviste negli ultimi mesi che in tutta la mia vita. Negli USA sono quasi uno sconosciuto. Soprattutto bisogna essere onesti, con la tua gente e trattare le persone come vorresti essere trattato, devi non deludere le persone e serve anche tanta fortuna. Torno qui perchè sono nato in Italia, voglio restituire al calcio qualcosa di un po’ diverso dal solito. Firenze è una città dove è tanto che non vincono niente, ho comprato proprio la Fiorentina nonostante avessi tante proposte sia negli USA che in Europa. Mia moglie mia detto se compri una squadra deve essere in una città bella, che mi piaccia, così ho scelto Firenze. Non mi aspettavo che i tifosi facessero la fila per chiedermi i selfie, e non mi aspettavo che mi facessero suonare la fisarmonica durante un’intervista radiofonica. Io soffro con i tifosi quando la Fiorentina va male e gioisco con loro quando va bene. Fino a qui tutto bene anche se i nostri risultati non sono stati spettacolari a volte mi diverto a volte no, mi piace quando vinciamo non mi piace quando perdiamo. siamo partiti male e poi abbiamo fatto bene, abbiamo avuto tanti infortuni pesanti tra cui Ribery, il nostro calciatore più importante. Abbiamo deciso di cambiare in panchina, una cosa spiacevole ma necessaria. Io voglio vincere tutte le partite. Non è che mi aspetti la Champions ma vorrei arrivare nella parte sinistra della classifica, sarei felice. Per il prossimo anno, il mio secondo in viola voglio che la Fiorentina torni dove gli compete tra le sette sorelle della Serie A, questo è il mio obiettivo. Ricordo la partita contro il Milan vincemmo 3-1 fu la nostra migliore prestazione in assoluto, Ribery ricevette una standing ovation e il Milan non è una squadra semplice da battere”.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

PAGELLE VIOLA, MONTIEL DA IMPAZZIRE ENTRA E DETERMINA, BENE AMRABAT, MALE ANCORA VLAHOVIC”

TERRACCIANO 6 primo tempo da spettatore. Nel secondo un paio di interventi non impossibili ma provvidenziali CACERES 6 sempre preciso e puntuale in chiusura, meno...

Fiorentina in vantaggio al 111′ contro l’Udinese grazie al gol di Montiel su assist di Cutrone

Al 111' Fiorentina in vantaggio al Friuli di Udine. Cutrone tiene palla e si gira mette una palla dietro per Tofol Montiel il quale...

CALENDARIO