6 Dicembre 2021 · 14:32
9.8 C
Firenze

Caso su Gori: “In futuro sarà centravanti della Fiorentina. La B lo ha fatto maturare”

Giuseppe ha passato dieci anni alla Fiorentina

 

Dieci anni nel vivaio della Fiorentina, dai Pulcini fino alla Primavera per Giuseppe Caso. Classe 1998′ ora è in prestito dal Genoa e milita in serie B nel Cosenza. Labaroviola lo ha contattato iin esclusiva per parlare degli anni in viola e della crescita di Gabriele Gori.

Ciao Giuseppe, che ricordi hai degli anni viola?

“La Fiorentina mi notò insieme a tre miei compagni nel Canaletto, società dilettantistica della zona di La Spezia. Fu Alberto Bernardeschi, padre di Federico a consigliarmi alla viola. Da lì è partita una fantastica avventura lunga appunto un decennio, la storia più importante della mia carriera.Ho in mente un torneo vinto all’eta di 9 anni a Capezzano Pianore, c’erano squadroni da tutta europa, vincemmo una semifinale contro la Roma ed arrivammo a giocarci il titolo contro un’Inter fortissima. Erano tanto più forti fisicamente di noi, tantoche’ il nostro mister di allora, Maurizio Ridolfi, un secondo padre per me, dovette costringerci a non guardare quanto erano grossi, ma concentrarci solo su di noi. Giocammo da favola e vincemmo due a zero. L’emblema dell’organizzazione del settore giovanile viola”.

Quali furono i momenti più felici?

“Senza dubbio le due finali scudetto Primavera contro l’Inter, giocavo in una grande squadra e perdemmo davvero per poco”.

 

Hai rimpianti per com’è finita?

“Fa parte del calcio, non ho rimpianti.Fui preso bambino e me ne sono andato dopo esser stato cresciuto e fatto uomo. Ho ricordi belli con tutti, dagli istruttori alla gente conosciuta al convitto. Firenze sarà sempre parte di me”.

Hai giocato con Sottil, che da poco ha rinnovato coi viola, vi sentite ancora?

“Si ci sentiamo spesso, quest’estate ci siamo incontrati in vacanza. Si merita tutto il riconoscimento che gli sta dando la società, ha colpi e velocità per imporsi negli anni a venire”.

Ora sei a Cosenza via Genoa, ti stai divertendo?

“Si mi diverto molto, anche se la classifica non ci rende merito stiamo trovando le basi per salire di classifica. Cerco di dare il mio massimo per la gente, il mister e il ds Goretti”.

Stai giocando a fianco a Gabriele Gori, quanto gli manca a prendersi la 9 della Fiorentina?

“Conosco Gabriele da Firenze ma ci ho giocato anche ad Arezzo. Devo dire che le esperienze a Vicenza, Foggia ed Arezzo lo abbiano reso molto più maturo. Io lo conosco bene e non gli manca molto per fare il salto decisivo e prendersi la nove della Fiorentina”.

Facciamo una previsione, ti diamo due anni per crescere ed importi in serie A, accetti la sfida?

“Fa piacere ricevere tanta fiducia, da parte mia ce la metterò tutta”.

Marco Collini

LEGGI ANCHE: ITALIANO, AVESSIMO BUTTATO VIA PUNTI MI SAREI ARRABBIATO..

Italiano: “Se avessimo buttato via punti mi sarei arrabbiato moltissimo. Così possiamo puntare in alto”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO