Ai microfoni di Radio Blu Luca Calamai della Gazzetta dello Sport, dice la sua su Fiorentina-Cagliari: “Vi dico il mio pensiero in sintesi. Non si può vivere di solo Chiesa, non so cosa sia successo a Simeone ma si è perso. Gerson non so se può fare il centrocampista e Pjaca non so più cosa sia. Mirallas pensavo che potesse cambiare la partita, ma non ha mai toccato la palla. La Fiorentina ha giocato senz’anima e senza cuore. Non è riuscita a scaldare i tifosi, non ha acceso gli entusiasmi. Credo che sia il momento della riflessione, anche velocemente. Pioli è un bravo allenatore e deve avere coraggio. A volte bisogna agire al di fuori del bravo allenatore. Deve difendere la Fiorentina, ma se c’è qualcuno che va male deve stare fuori. Se gioca così deve stare fuori. Se Simeone è stanco, quando torna dall’Argentina si mettono tre piccoletti. Mi aspetto coraggio da Pioli, ieri la Fiorentina è stata brutta e l’errore è di chi l’ha mandata in campo con questi uomini”.