3 Luglio 2022 · 20:35
33.2 C
Firenze

Bella notizia da Bergamo, Atalanta pareggia 4-4 contro il Torino. Fiorentina rimane davanti

Dopo il disastro della Fiorentina in casa con il crollo contro l'Udinese, l'Atalanta non ne approfitta e pareggia in casa. Meno uno in classifica

Firenze, stadio A.Franchi, 20.02.2021, Fiorentina-Atalanta, foto Lisa Guglielmi. Copyright Labaroviola.com

Succede di tutto al Gewiss Stadium fra Atalanta e Torino, 4-4 il punteggio finale. Torino subito in vantaggio con Sanabria, i nerazzurri ribaltano tutto con Muriel e de Roon. Lukic segna dal dischetto e chiude il primo tempo sul 2-2. Nella ripresa il Toro segna ancora con Lukic e poi trova l’autorete di Freuler. Sembra finita, ma la Dea non si arrende: Pasalic riapre la gara e Muriel, ancora dal dischetto, fissa il punteggio sul definitivo 4-4.

Le scelte iniziali
Gasperini schiera i suoi con il 3-4-1-2, piazzando Palomino, Djimsiti e Scalvini davanti a Musso. In mediana Freuler e De Roon, con Zappacosta e Hateboer sulle corsie esterne. Tra le linee Pessina, alle spalle del tandem colombiano formato da Muriel e Zapata. Juric corrisponde con il 3-4-2-1, con Milinovic-Savic tra i pali a guidare una difesa con Zima, Bremer e Rodriguez. Fasce affidate a Singo e Aina, mentre in mezzo al campo ci saranno Ricci e Lukic. Sulla trequarti Praet e Pjaca, a sostegno dell’unica punta Sanabria.

Gol, rigori e spettacolo: il primo tempo termina 2-2
Passano pochi minuti e il Torino passa in vantaggio. Singo lancia in verticale Praet, che entra in area dopo essersi liberato di Djimsiti e mette in mezzo per Sanabria che insacca a porta vuota. Dopo un rapido check del VAR il gol viene convalidato. Il gol a freddo non spaventa la Dea, anzi, gli uomini di Gasperini giocano come sempre, cercando la profondità. Dopo 15 minuti di gioco, l’Atalanta conquista un rigore: Zappacosta viene steso in area da Rodriguez, l’arbitro indica il dischetto. Dagli 11 metri si presenta Muriel che calcia centrale: Milinkovic-Savic riesce solo a sfiorare con il piede, la palla finisce in rete. Passano pochi minuti e l’Atalanta completa la rimonta: schema su calcio d’agnolo, Muriel pesca in area de Roon che lascia partire un siluro che non lascia scampo a Milinkovic-Savic. Al minuto numero 35 il Torino conquista un calcio di rigore: contatto Sanabria-Freuler in area, l’arbitro indica il dischetto e mostra il cartellino giallo al centrocampista svizzero. Dagli 11 metri si presenta Lukic: conclusione perfetta del numero 10 granata, il pallone sfiora il palo e finisce in rete.

Controrimonta del Torino, Lukic su rigore e autogol di Freuler
La partita continua ad essere bellissima anche nella ripresa, con il Torino che passa in vantaggio grazie al secondo calcio di rigore trasformato da Lukic. Toloi, entrato al posto di Djimsiti, stende in area Pobega: dagli 11 metri Lukic è ancora perfetto. Passano pochi minuti e il Torino allunga grazie all’autogol di Freuler: sfortunato lo svizzero a deviare in porta il cross di Sanabria.

La Dea non muore mai, Pasalic e Muriel pareggiano i conti
La partita continua a regalare emozioni, Pasalic entra al posto di Freuler e riapre subito la partita. Filtrante pazzesco di Muriel per il croato, che si inserisce in maniera perfetta, si presenta davanti a Milinkovic-Savic e riapre la gara. Passano pochi minuti e l’Atalanta conquista un altro rigore per un fallo di mano in area di Zima: dal dischetto Muriel è perfetto, 4-4. Prestazione super del colombiano, che è entrato in tutti i gol: 2 gol e 2 assist. Lo riporta TMW

IL RACCONTO DI CIOFFI

Cioffi rivela: “In ogni angolo dello stadio c’erano compagni di scuola ed amici che mi salutavano”

 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO