Lui è Nicolò Barella, classe 97 gioiello del Cagliari.

Questa mattina il Corriere dello Sport Stadio lo ha lanciato come prossimo obiettivo della Fiorentina già per gennaio. Ma purtroppo questo giocatore sembra destinato ad essere un sogno per i colori viola.

Il motivo è semplice, sul giocatore, che quest’estate veniva valutato intorno ai 10 milioni, sono piombate le big del campionato con l’Inter in testa. Il club sardo chiede 25 milioni di euro, troppi per la Fiorentina e per Corvino che fanno del risparmio la loro strada.

L’inizio di stagione con il botto di Barella ha fatto alzare la sua quotazione con anche le pretendenti all’acquisto del giovane italiano. A luglio sarebbe costato come Benassi, tanto per fare un esempio.

A gennaio magari Corvino ci proverà ma le cifre sono quelle. Il direttore generale tenta l’impossibile? Magari. Mai mettere limiti alla provvidenza per un giocatore che in un colpo solo risolverebbe due problemi in casa Fiorentina.

Il primo è quello di aggiungere tasso tecnico al centrocampo viola, povero tecnicamente.

Il secondo sarebbe quello di creare alternative in un reparto povero anche di giocatori all’altezza dato che giocano sempre gli stessi non perché i titolari siano fenomeni ma perché le riserve (vedi Sanchez e Cristoforo) farebbero fatica anche in una squadra che lotta per non retrocedere.

E poi, un colpo del genere darebbe anche un segnale preciso a tutto il mondo viola e al campionato in generale sulle ambizioni e sulla voglia di investire della Fiorentina.

Sognare è bello, avrà ragione il Corriere dello Sport?

 

Flavio Ognissanti

Comments

comments