5 Marzo 2021 · 02:47
8.9 C
Firenze

Analisi Samp: Attenzione alla superiorità sulle fasce e la spinta dei terzini. Lasciano molto possesso

La Viola affronta la Samp al Ferraris in uno scontro da non sbagliare. Una sconfitta avvicinerebbe la Fiorentina alla zona calda

Firenze, stadio Artemio Franchi, 08.02.2020, Fiorentina-Atalanta, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

STATISTICHE:

62º confronto in Serie A tra Fiorentina e Sampdoria in casa dei blucerchiati con un bilancio di 25 vittorie per i padroni di casa
contro le 13 per i toscani – 23 pareggi completano il quadro.
La Fiorentina ha vinto l’ultima trasferta di Serie A in casa della Sampdoria e potrebbe riuscirci per almeno due stagioni
consecutive per la seconda volta della sua storia (in precedenza tre volte di fila tra il 1972/73 e il 1974/75).
La scorsa stagione, la Fiorentina ha vinto per 5-1 sul campo della Sampdoria in campionato: i blucerchiati non avevano mai
incassato più reti in una singola gara interna in Serie A.

ANALISI TATTICA:

PUNTI DI FORZA

Spinta costante dei terzini;

Intelligenza di Thorsby nel portarsi tra le linee;

Buone caratteristiche individuali

Saper portare superiorità numerica temporanea laterale;

Buona organizzazione difensiva in fase di non possesso;

Aggressività.

PUNTI DI DEBOLEZZA

Zona centrale macchinosa e lenta;

Elastico della linea difensiva non eseguito repentinamente;

Scambio di marcatura;

Marcature preventive;

Troppo possesso agli avversari;

Rinuncia della costruzione bassa;

Troppa aggressività può concedere profondità.

CONSIDERAZIONI
La Fiorentina dovrà prestare grande attenzione sulle corsie laterali dove la Samp avrà certamente superiorità numerica. I doriani infatti fanno della caratteristica di creare in quella zona di campo grande densità numerica uno dei punti di forza. La Fiorentina giocando con un solo uomo a tutta fascia potrebbe rischiare di soffrire molto da questo punto di vista.

I viola inoltre dovranno fare attenzione alla grande aggressività dei doriani. La Fiorentina infatti risente molto nel giro palla quando gli avversari aggrediscono in modo costante. Sarà necessario non perdere precisione e ritmo affinché la manovra gigliata possa essere efficace negli ultimi 30 metri, dove in realtà solitamente i blucerchiati concedono molto proprio in conseguenza del proprio atteggiamento molto aggressivo.

La Doria invece non è molto rapido nel creare quello che in gergo viene definito l’elastico difensivo, questo potrebbe facilitare il giro palla viola negli ultimi 25/30 metri e conseguentemente consentire il crearsi di occasioni per concludere a rete

La manovra attiva della Samp nella fascia centrale risulta essere spesso macchinosa e prevedibile, per questo i viola dovranno chiedere bene il campo nelle zone esterne in modo tale da costringere gli avversari a cercare soluzioni centrali dove incontrano le maggiori difficoltà di fraseggio

MARZIO DE VITA

LEGGI ANCHE PRANDELLI: “RIBÉRY NON CI SARÀ. SPERIAMO DI METTERE NOI LA SAMPDORIA CON L’ACQUA ALLA GOLA”

Prandelli: “Ribery non ci sarà. Speriamo di mettere noi la Sampdoria con l’acqua alla gola”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Hugo: “Davide ci ha lasciato tanti insegnamenti da non dimenticare mai”

L'ex difensore centrale della Fiorentina, Vitor Hugo, ha rilasciato un'intervista su Radio Bruno e ha parlato del suo amico ed ex compagno di squadra,...

CALENDARIO