L’accordo è stato raggiunto. Rocco Commisso è il nuovo proprietario della Fiorentina. L’ufficialità, però, arriverà solo tra qualche giorno. Per il passaggio del pacchetto azionario del club viola ci sono dei tempi tecnici da rispettare. L’operazione è iniziata circa un mese fa grazie all’opera di un importante istituto di credito internazionale. Questo pomeriggio sono stati sciolti gli ultimi nodi in un incontro, durato quasi due ore, tra il magnate americano e i fratelli Della Valle, negli uffici della Tod’s a Milano. Un confronto cordiale che è stato preceduto da una breve riunione tra Mario Cognigni, presidente operativo della Fiorentina e figura di riferimento per la famiglia Della Valle, e Joe Barone, il braccio destro di Rocco Commisso.

Un’ora a tavolino per smussare gli ultimi angoli e per un’analisi del mondo viola da un punto di vista economico. Analisi che continuerà anche domani. Chi compra vuole chiarezza al cento per cento ma, su questo fronte, di sicuro non nasceranno problemi. La Fiorentina è uno dei club più sani non solo del campionato di Serie A ma di tutto il panorama calcistico europeo. Commisso e Barone si sono poi spostati in uno studio notarile e quindi sono rientrati in albergo. L’accordo è stato raggiunto su una base di 170 milioni di euro. E nelle prossime ore il nuovo proprietario italo-americano comincerà a pensare alla struttura sportiva. Ancora tutta da costruire

Gazzetta.it