Kalinic ci proverà. Eccome. E già nella giornata di domani si potrà capire se l’attaccante sarà regolarmente in campo domenica a Genova contro la Samp.
L’esito del controllo medico dopo la prima diagnosi ’a caldo’ fatta a metà di Fiorentina-Bologna, è stato più che incoraggiante e sopratutto ha escluso complicazioni.

L’obiettivo, a questo punto, è tentare il recupero dell’attaccante già in vista della trasferta di Genova. Il tutto senza comunque forzare troppo per evitare complicazioni o ricadute.

Se Kalinic dovesse comunque accusare qualche difficoltà, toccherà al medico decidere l’eventuale ’scivolo’ del suo rientro alla partita successiva, il sabato di Pasqua, a Firenze, contro l’Empoli.

Il ko di Kalinic, durante il match contro il Bologna, era stato la conseguenza di una botta alla schiena durante un contrasto di gioco con un avversario.

Ma la buona notizia relativa al croato è stata seguita da quella, decisamente meno positiva, relativa ai tempi di recupero di Vecino.
Il centrocampista ha già saltato il derby con il Bologna per l’infortunio subito con la maglia della Nazionale, la settimana scorsa.

Praticamente impossibile, di conseguenza, che Vecino possa essere convocato per la gara con la Sampdoria di domenica (fischio d’inizio alle ore 12.30).

In dubbio anche questa volta la presenza di Bernardeschi che sta continuando la fase di recupero per i postumi dell’infortunio subito a metà febbraio.
La Nazione

Comments

comments