29 Gennaio 2022 · 15:02
12.2 C
Firenze

Veretout: “Firenze fu la scelta giusta. DA13 mi aiutò a capire l’italiano. Dopo la sua morte..”

Interessante intervista quella rilasciata dall’ex viola Jordan Veretout ai canali ufficiali della Roma.
Devo ringraziare tanto anche Stefano Pioli, ha capito come inserirmi nel sistema di gioco. Così mi sono integrato in breve tempo. Mi ha fatto capire che differenze d’approccio ”.

Veretout poi torna sull’estate del passaggio a Firenze e sulla sua esperienza in maglia viola: “Al Saint-Etienne stavo bene, ma avevo di nuovo voglia di un’esperienza all’estero, magari senzafare errori di scelta come in Inghilterra. La Fiorentina mi ha cercato e ho pensato che Firenze fosse una buona cosa. E così fu, visto che mi trovo molto bene in Italia. La prima settimana è stata difficile, Astori aveva una grande personalità, era il capitano. Quando sono arrivato in Italia e non parlavo la lingua lui mi ha aiutato moltissimo. Quello che noi compagni ci siamo detti per ripartire è che lui era un guerriero sul campo e noi dovevamo diventare come lui. E così abbiamo vinto una partita, due, tre, quattro, cinque, sei consecutive. La vita è andata avanti ma lui è ancora dentro di noi. Ancora oggi io penso spesso a lui. Dobbiamo vivere per lui, se oggi do tutto sul campo è anche perché sono ispirato da un capitano come lui, che metteva tutta la sua grinta negli allenamenti e nelle partite. Della prima partita giocata senza di lui contro il Benevento ho una foto a casa di tutti noi della Fiorentina a terra dopo la fine dopo il triplice fischio. Eravamo travolti dalle emozioni”.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO