Tutti pazzi per Sergej. Ora però c’è un’offerta nell’aria da giorni, quella di un top club europeo pronto a sborsare 140 milioni per avere Milinkovic, il serbo d’oro tornato a brillare con la Samp. Proprio a Marassi domenica c’erano gli osservatori dello United in tribuna, ma la fila per Sergej è lunghissima. Ed è ovvio che a determinate cifre – superiori ai 100 milioni – sarà impossibile per la Lazio trattenerlo, specialmente se nel Mondiale di Russia con la Serbia dovesse dare spettacolo e far lievitare ancora il prezzo del suo cartellino.

La Lazio è stata abilissima a scoprirlo, a prolungargli il contratto fino al 2022 e a saldare il conto al Genk da 9 milioni per eliminare la clausola del 50 percento in caso di cessione futura. Milinkovic a Lotito è costato appena 15 milioni, ora vale almeno 10 volte tanto. E secondo il Corriere dello Sport sul serbo ci sarebbe pure lo zampino di Mendes, il potente procuratore di Mourinho. L’agente portoghese ha attivato un canale con la Lazio – Wallace, Pedro Neto e Jordao, li ha portati lui a Roma – ed ora potrebbe agevolare contatti tra la società capitolina ed il Manchester United. Gli inglesi, sarebbero pronti ad offrire, secondo alcuni rumors, più di 110 milioni. Roba da leccarsi i baffi.

Cittaceleste.it

 

Comments

comments