Emiliano Bigica, tecnico della Fiorentina Primavera, ha parlato della gara di campionato contro l’Inter in programma domani alle ore 13:00, al “Gino Bozzi” de Le Caldine, diretta tv su Sportitalia . Queste alcune delle sue parole: “Il nostro inizio è stato fatto di alti e bassi, nelle prime due partite abbiamo fatto vedere molto a livello offensivo mentre ci manca ancora in po d’intesa in fase difensiva. Con i nuovi ci sta che potessimo soffrire qualcosa nella fase di non possesso, contro il Torino mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra nel momento in cui siamo rimasti in dieci uomini . Con l’Atalanta la prestazione è stata importante, la risposta dei ragazzi è arrivata, hanno lottato fino all’ultimo. Il gruppo é cambiato in alta percentuale, sono ragazzi che vengono da diverse nazionalità, che hanno lasciato la loro casa per venire a giocare qui a Firenze, le difficoltà non mancano. Ma il fatto che vadano d’accordo mi fa ben sperare per proseguo del cammino. Ora Il mio compito è quello di fargli capire cos’è Firenze e cosa rappresenta la maglia viola per i tifosi, mentre dal punto di vista tecnico-tattico credo che questa sia una squadra che ha un margine di miglioramento che starà a me promuovere. Inter? Sarei voluto arrivare a questa partita con un risultato positivo fatto a Bergamo.Queste sono gare che per in allenatore sono più facili da preparare sul piano delle motivazioni: andiamo a giocare contro il campioni d’Italia. I nerazzurri sono organizzati con un allenatore d’esperienza, e rimangono i favoriti per la vittoria finale. Noi dovremo essere quasi perfetti per fare risultato. Bisogna avere un po’ di pazienza ma sono sicuro che anche quest’anno riusciremo a tirare fuori il massimo dai ragazzi”.

Fonte: Violachannel