18 Ottobre 2021 · 09:17
8.1 C
Firenze

CorFio, Prandelli e quell’intuizione vincente: le cinque sostituzioni per lui sono un’opportunità

Da Eysseric a Montiel, Cesare fa giocare proprio tutti

Gli allenatori di calcio si possono dividere in due gruppi, scrive oggi il Corriere Fiorentino: quelli che indovinano la formazione iniziale e quelli che sanno correggerla. E poi c’è Cesare Prandelli che, in Coppa Italia contro l’Udinese, ha trovato la giusta sintesi. Al primo minuto ha schierato la squadra migliore, poi ha sfruttato l’andamento della partita per apportare modifiche e cambiamenti.

Ha seguito una precisa strategia, accorciando e modellando la veste tattica nel modo migliore. Alla fine la vittoria, la prima da quando è tornato, è frutto delle sostituzioni indovinate. I ritmi tutt’altro che forsennati della gara l’hanno convinto a mandare in campo Eysseric. Giocatore sì estroso ma dapasso lento che non gli ha mai permesso di ripetere quanto di buono fatto in Francia. Il momento ideale per lui, visto che la partita era in una fase di stanca. Il francese si è schierato largo sulla fascia, si è mosso bene e ha toccato il pallone con precisione creando alcune buone occasioni offensive.

Poi è arrivata anche l’ora di Montiel. Guai, però, a parlare soltanto di fortuna. Prandelli, infatti, lo ha spedito in campo nel secondo tempo supplementare, al posto di Caceres, per due motivi. Il primo: in caso di rigori avrebbe avuto un tiratore in più. Il secondo: con le squadre appesantite si erano creati i varchi in cui un «peperino» come lui avrebbe potuto trovare un guizzo, la giocata vincente. Così è stato con un tiro angolato lo spagnolo ha trasformato l’intuizione dell’allenatore in una soluzione decisiva per il risultato finale.

Prima della partita contro il Benevento, Prandelli si era già esposto sulle cinque sostituzioni che sono state introdotte dopo la ripresa dello scorso campionato. Dove molti suoi colleghi hanno visto un alibi per giustificare la propria rosa inferiore rispetto a quella delle grandi squadre, lui ha visto un’opportunità. Rendimento a parte, con queste sostituzioni Prandelli ha chiaramente dimostrato di poter cambiare la partita e di garantire una seconda occasione a chi la merita in allenamento. L’allenatore seguirà anche questa strada per fare punti. A partire da domenica contro il Milan dell’ex Stefano Pioli.

LEGGI ANCHE, DALL’ARGENTINA: “MARADONA È MORTO POVERO. REGALAVA TUTTO E GLI È STATO PRESO MOLTO DA FAMIGLIARI E AMICI”

Dall’Argentina: “Maradona è morto povero. Regalava tutto e gli è stato preso molto da famigliari e amici”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO