23 Aprile 2021 · 13:12
19.7 C
Firenze

Prandelli: “Abbiamo perso per colpa dell’errore di Milenkovic, lettura semplice. Ragazzo dispiaciuto”

Cesare Prandelli ha commentato cosi la sconfitta a Udine della Fiorentina, queste le sue parole dette in diretta a Sky Sport

Foto di proprietà di ACF Fiorentina. Riproduzione vietata ©

Uscito sconfitto dalla Dacia Arena di Udine per 1-0, il tecnico della Fiorentina Cesare Prandelli si presenta ai microfoni di Sky:

“Partita molto equilibrata, due squadre che hanno concesso poco: non si voleva perdere, forse ci è mancata un po’ di attenzione e concentrazione a tre minuti dalla fine. Nelle ultime tre trasferte abbiamo raccolto poco ma le prestazioni ci sono state”.

Era una gara da 0-0, ma c’è stato un errore individuale.
“Ci stanno gli errori. Dobbiamo pensare a mercoledì senza perdere la convinzione di far bene. Potevamo salire meglio sul cross del gol, purtroppo c’è stato un errore ma ci sta. Avevamo coperto bene l’area, era un cross facile da leggere e purtroppo l’abbiamo pagata cara”.

Cosa vi siete detti in spogliatoio a fine partita?
“L’allenatore non si deve sfogare, ma analizzare e andare avanti. Milenkovic era il primo dispiaciuto, devi dargli coraggio e tutti insieme dobbiamo imparare a leggere meglio le situazioni. O sali più in fretta, o marchi meglio: purtroppo nel calcio ci sta sbagliare”. Parole registrate da TMW

AMRABAT FUORI DAI TITOLARI, ECCO IL MOTIVO

Prandelli mette fuori Amrabat e sceglie Eysseric al suo posto, punizione dopo la sceneggiata?

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

L’Artemio Franchi può tornare alla sua capienza originaria (41.456) appena saranno terminate le limitazioni Covid

La Commissione provinciale di vigilanza dei locali di pubblico spettacolo ha dato l'autorizzazione al ripristino dei posto originari del Franchi. Solo 1.662 posti in meno...

Landucci: “La salvezza ancora è da raggiungere. La Fiorentina fa parte della mia vita”

Marco Landucci, ex portiere gigliato e vice di fiducia alla Juventus di Massimiliano Allegri, ha espresso il suo pensiero al Corriere Fiorentino: "Ormai ci siamo...

CALENDARIO