Stefano Pioli ha parlato nella sala stampa di Coverciano alla vigilia di Spal – Fiorentina, queste le sue parole:

Dopo la Roma ero un po’ deluso perché abbiamo commesso degli errori pesanti, perché sono stati fatti nei momenti cruciali della partita. Dobbiamo andare oltre, non possiamo continuare a parlare della partite precedenti. Parliamo della prossima partita, la sfida con la SPAL, una trasferta difficile dalla quale vogliamo tornare con un risultato positivo

La sosta è stata utile per lavorare, ma le soste ogni volta portano via 12-13 giocatori. Noi lavoriamo per giocare ogni partita al massimo, il nostro obiettivo è quello di crescere tutti insieme per migliorare. Sarà un ciclo di partite importante, il 5 gennaio faremo una prima valutazione

Il nostro obiettivo è quello di migliorare, non dobbiamo vincere nulla quest’anno ma dobbiamo capire chi potrà far parte della Fiorentina anche i prossimi anni o meno.

Sono davvero contento per il rinnovo di Chiesa, è un segnale, c’è la volontà di costruire qualcosa di importante. Ha tutte le qualità per essere un leader in futuro, ovviamente ha 20 anni ed anche lui potrà avere dei momenti negativi. Lui, come tanti altri, può crescere ancora.

Badelj e Thereau stanno meglio, ma non giocheranno. Domattina faremo un provimo per Laurini, se sarà positivo potrà andare in panchina. Domani giocherà Sanchez al posto di Badelj, ha caratteristiche diverse ma è un calciatore di spessore e qualità

Io lavoro sempre per vincere, entriamo in campo per vincere tutte le partite e in allenamento con la voglia di migliorarci sempre. Perderemo delle partite percge ci sono squadre più forti di noi, ma non dobbiamo essere noi a commettere errori e far vincere gli altri. Sono arrabbiato per questo, non dobbiamo essere noi a far vincere gli altri”

Comments

comments