Leader in campo, riferimento dentro lo spogliatoio. Acquisto più pagato dell’estate (10 milioni per il riscatto), nuovo testimonial del- l’ANT ed erede di Astori. Come dimostra la fascia da capitano così speciale che porta al braccio sinistro. German Pezzella a Firenze non è un semplice giocatore, e lui lo sa. Accettando la responsabilità senza farsi schiacciare. Nel frattempo si è finalmente preso anche la nazionale argentina diventando titolare e segnando qualche giorno fa contro l’Iraq il primo gol per l’Albiceleste. Rete dedicata, con un gesto ormai noto (vedi Biraghi), proprio ad Astori.

«Pochi giorni prima della sua scomparsa non fui convocato per un’amichevole pre-Mondiale dell’Argentina, e sapete quanto io voglia giocare per il mio Paese. Davide fece un gesto per me che ancora porto dentro. Normale abbia pensato subito a lui, era davvero speciale».

Gazzetta dello Sport