Lo stiamo raccontando da mesi e oggi lo ha ribadito e annunciato anche Enzo Bucchioni, la Fiorentina è molto appetita da investitori esteri e le prime vere offerte e interessamenti stanno arrivando e sono già arrivate ma come detto, i Della Valle per adesso non le stanno nemmeno prendendo in considerazione e non stanno dando l’autorizzazione ad accedere ai conti della società viola.

Insomma, i Della Valle hanno fatto un comunicato lo scorso giugno per dire “Cari Fiorentini, se noi non siamo all’altezza dei vostri sogni, noi andiamo via” ma nei fatti questo non sta accadendo. Solo qualche settimana fa anche un noto intermediario di mercato, Bernardo Brovarone, ha riportato di un’offerta rifiutata dalla proprietà marchigiana da un gruppo di investitori russi. 

Insomma, i Della Valle stanno dicendo no a tutti e stanno tenendo la Fiorentina nonostante la scelta di non investire più nella squadra e nonostante la volontà dichiarata di andare via.

Perché stanno dicendo no alla cessione?

I motivi potrebbero essere due, usiamo il condizionale.

1) Il primo è un motivo di valore economico. Oggi la Fiorentina vale una cifra inferiore ai 200 milioni di euro. Se davvero dovesse andare in porto il discorso nuovo stadio con annessa cittadella commerciale il valore della Fiorentina sarà quasi triplicato. Ecco perché i Della Valle non hanno di certo fretta nel vendere.

2) La seconda motivazione è quella che il comunicato dello scorso giugno era solo una risposta alla critiche di Roberto Cavalli e di tantissimi tifosi fiorentini dopo le cessioni dei big e la smobilitazione della squadra conclusa con la vendita di Vecino. In realtà però non c’è mai stata la netta intenzione di vendere la società.

La domanda che viene spontanea è, come mai i Della Valle restano alla guida della Fiorentina ma allo stesso tempo accettano una squadra sempre meno forte e con meno ambizioni anno dopo anno?

Sia chiaro, come evidenziato altre volte il problema non è l’autofinanziamento, Napoli e Lazio vanno avanti da anni con l’autofinanziamento dei loro presidenti ma sono in vetta alla classifica in Italia e giocano Champions ed Europa League.

Segno che non servono chissà quanti soldi per volare ma servono buone idee e soprattutto reinvestire bene i soldi che si ricavano.

Insomma, ogni anno la Fiorentina è sempre più scarsa, ma sembra che questo vada bene ai Della Valle. Come mai? Perché a questo punto non vendono? Perché in quetso modo tengono in ostaggio la Fiorentina?

Domande e dubbi leciti in questa situazione attuale. Solo con il tempo avremo delle risposte. Speriamo il prima possibile.

Flavio Ognissanti