Il giornalista Enzo Bucchioni ha parlato di viola a Radio Bruno: “La Fiorentina è una squadra con dei limiti enormi, che vengono evidenziati in maniera clamorosa ad ogni difficoltà. Non ci sono ricambi e alcuni giocatori non sono da Fiorentina. Se tutti vanno al massimo puoi vincere qualche partita come quella contro il Torino, ma il giorno in cui Badelj è sotto tono o Thereau è assente, vai in difficoltà. Ho visto una squadra spenta anche da un punto di vista fisico. Il problema è che non sai chi mettere in campo per fare il turnover. Si è persa un’occasione in estate, perché con 110 milioni in cassa si doveva costruire una Fiorentina importante.

Ritiro? La squadra non viene mandata perché, per certi versi, significherebbe sconfessare il mercato estivo. Corvino? Non capisco perché non segua il gruppo in trasferta. Questa squadra è abbandonata a sé stessa e all’allenatore, che però può agire solo fino ad un certo punto.
Vendita società? Non è vero che la Fiorentina non la vuole nessuno. Ci sono stati diversi approcci nelle ultime settimane. Tre offerte potevano avere un senso, qualcosa su cui cominciare a ragionare. Queste tre offerte, tutte provenienti dall’estero, non sono state di gradimenti di Diego Della Valle, che è molto combattuto tra cessione della Fiorentina e rilancio, che comprenderebbe anche il progetto stadio. Andare via tra le pernacchie sarebbe qualcosa contro natura per Della Valle, che è abituato a primeggiare”.