23 Luglio 2024 · Ultimo aggiornamento: 12:44

Labaro viola: il mondo viola minuto per minuto
Passata la bufera, Serie A e Nazionali di nuovo al vertice. Il futuro si tinge di azzurro
News

Passata la bufera, Serie A e Nazionali di nuovo al vertice. Il futuro si tinge di azzurro

Redazione

6 Giugno · 23:12

Aggiornamento: 6 Giugno 2024 · 23:12

Condividi:

Adesso tocca alla Nazionale di Luciano Spalletti dopo le due delusioni mondiali invertire definitivamente il trend

Che il calcio italiano non abbia vissuto un bel momento è cosa arcinota. Due mancate qualificazioni ai mondiali, una Serie A sempre più impoverita sia economicamente che tecnicamente, oltre un decennio di magra nelle coppe europee per club. In mezzo la vittoria agli Europei del 2021 e in ultimo il ritorno dei club nelle finali dei tornei internazionali, Inter in Champions e due volte Fiorentina in Conference e finalmente anche alle vittorie, con RomaAtalanta. Ma andando ad analizzare ciò che accade nelle nazionali giovanili forse c’è qualche segnale in più da cogliere: l’Under 17 non aveva mai vinto nella sua storia, ma è andata in crescendo, i bronzi del 2005 e del 2009, gli argenti nel 2013, 2018 e 2019, la vittoria nel 2024. Un percorso simile lo ha fatto l’Under 19, campione d’Europa nel 2003, poi anni di magra con due argenti in mezzo, e poi un argento, un bronzo e la vittoria del luglio 2023 (ancora una volta contro il Portogallo in finale). E poi l’Under 20, che ai Mondiali non va praticamente mai oltre i quarti di finale (quando si qualifica, non spesso negli anni precedenti) e nelle ultime tre edizioni ottiene un terzo posto e poi l’argento del 2023. Insomma: sembra che i buoni risultati delle nazionali giovanili italiane siano strutturali, e non exploit estemporanei, e che stiano crescendo generazioni che in futuro potranno degnamente vestire l’azzurro, da Casadei a Camarda, da BaldanziPafundi, da GhirardiLiberali. Anche grazie ad allenatori come Favo, o Nunziata o Bollini: in grado di dire ai giovani che un dribbling è una cosa meravigliosa con le giuste dosi e se sono disposti anche a correre a rubare il pallone all’avversario. In grado di dirglielo, e di farsi ascoltare anche. E poi magari un domani saremo in strada a festeggiare, o magari no: ma se accade sarà anche un po’ merito loro.

Lo riporta ilfattoquotidiano.it

Oliveira: “Ad Atene scarsa voglia di vincere, la Fiorentina in campo non ha un leader”

Oliveira: “Ad Atene scarsa voglia di vincere, la Fiorentina in campo non ha un leader”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Testata giornalistica | Autorizzazione Tribunale di Firenze n.6004 del 03/11/2015
Edimedia editore | Proprietario: Flavio Ognissanti | P. IVA: IT04217880717

© Copyright 2020 - 2024 | Designed and developed by Kobold Studio