Il ritorno di Giuseppe Rossi in Italia al Genoa ha destato curiosità e interesse nel mondo del calcio. Per Pepito, calciatore dalle indiscusse doti tecniche, fanno il tifo tutti. Il calvario che ha vissuto avrebbe messo probabilmente ko tanti altri calciatori ma non lui, armato di una forza di volontà fuori dal comune. Chi lo conosce bene intanto gli ha già fatto un grande in bocca al lupo. E’ il caso di Manuel Pasqual, esterno difensivo dell’Empoli e compagno di squadra di Rossi ai tempi della Fiorentina:

Mi fa un enorme piacere rivederlo in Italia – dice a Tuttomercatoweb.com – l’ho sentito stamattina non appena ho saputo della notizia. Sono felicissimo anche perché con lui si è instaurato un bel rapporto: ho condiviso tanti momenti nei ritiri della Fiorentina e in Nazionale abbiamo vissuto il periodo pre-Mondiale con Prandelli, quando poi fummo esclusi tutti e due… Gli sono affezionato e spero con tutto il cuore che questa esperienza al Genoa possa andare benissimo: è in una bella piazza e non gli mancheranno gli stimoli”.

Adesso che giocatore è Rossi?
“E’ un calciatore di grandi doti tecniche, può far fare un salto di qualità al Genoa. La sua carriera costellata di infortuni la conosciamo: pur nella cattiva sorte comunque l’ultimo infortunio non è stato allo stesso ginocchio. Spero e prego per lui che adesso, da questo punto di vista, abbia dato e abbia terminato”.

I ricordi di Rossi oltre alla tripletta contro la Juve?
“Per sottolineare quanto era stato decisivo, nel suo primo anno alla Fiorentina rimase capocannoniere del campionato anche un mese e mezzo dopo il suo guaio al ginocchio. Credo ad ogni modo che anche dopo l’infortunio possa ancora essere il solito Rossi, il funambolo in grado di risolvere le partite”.

 

Tuttomercatoweb.com

 

Comments

comments