Che Mou voglia rafforzare il Manchester Utd dopo una campagna acquisti estiva ritenuta non soddisfacente e un avvio di Premier sotto tono, non è una novità. Lo ‘Special One’ ha approfittato di questa sosta dei campionati per osservare da vicino alcuni giocatori che potrebbero interessargli in vista delle prossime finestre di mercato. Ieri, in occasione della partita tra Montenegro e Serbia – prima sfida assoluta tra le due nazionali da quando la Confederazione dei due Stati ha cessato di esistere nel 2006 – valida per il gruppo 4 di Serie C della Nations League, è stato paparazzato al Podgorica City Stadium al fianco dell’ex giocatore e dirigente montenegrino del Real, Predrag Mijatovic. Secondo AS, l’allenatore portoghese era presente allo stadio per Sergej Milinkovic-Savic: non è un segreto che il serbo piaccia a Mou, oltre ovviamente ad altre big europee. Il centrocampista della Lazio tuttavia ieri ha giocato solamente poco più di 10’ visto che è entrato al 79’ al posto di Gacinovic, appena 2’ prima che Mitrovic portasse il risultato sul 2-0 per la Serbia con una doppietta personale. La panchina con la sua nazionale rispecchia l’avvio di stagione un po’ sotto tono del classe ’95 con la Lazio: 9 apparizioni e 1 gol finora. Niente paura: dalle parti di Formello sono sicuri che il giocatore tornerà presto ad incidere, tanto da avergli rinnovato il contratto fino al 2023. Anche Mou ne è convinto e per questo vorrebbe uno sforzo da parte dei Red Devils per assicurarsi Milinkovic-Savic.

Entrato al 79esimo, il centrocampista biancoceleste ha partecipato alla vittoria dei suoi contro il Montenegro. Pochi minuti, ma in tribuna c’era lo Special One. E Milinkovic ha apprezzato: “Sono un giocatore della Lazio – ha detto il serbo in zona mista dopo la partita – ma è ovvio che mi abbia fatto piacere che un allenatore del suo calibro sia venuto a vedere la partita. Magari non era qui per me, ma per qualcun altro. Ho letto un po’ ovunque che fosse qui allo stadio per vedermi giocare, ma questo non significa nulla”.

Non solo Milinkovic. Lo Special One avrebbe voluto osservare anche la prestazione di un altro giocatore serbo della nostra Serie A: Nikola Milenkovic. A differenza del ‘Sergente’, il difensore classe ’97 della Fiorentina sta stupendo tutti grazie ad un avvio di stagione davvero importante con i viola. Titolare fisso come terzino destro, nonostante lui nasca difensore centrale, ruolo che ricopre anche in nazionale. 8 presenze e già 2 gol in questa Serie A, con Mourinho che sembrerebbe davvero impazzire per quello che è considerato il ‘nuovo Vidic’. Tanto da aver pensato proprio a lui – insieme a Milinkovic-Savic – per il Man Utd del futuro.

Sky

Comments

comments