di Lorenzo Bigiotti

Dopo il pareggio di Frosinone è partito un processo mediatico a tutto il mondo viola. Le critiche per la società e per il mercato di Corvino non sono chiaramente mancate. Tuttavia, l’attenzione di molti tifosi si è spostata anche sulla guida tecnica della squadra: Stefano Pioli. Molti tifosi lo ritengono inadeguato a un club come la Fiorentina e lo accusano in un anno e mezzo di non essere riuscito a dare un gioco ben definito alla squadra.

E’ partita dunque la rumba dell’esonero. Ma chi eventualmente al suo posto? I tifosi propongono a gran voce i ritorni di Montella e Prandelli. Il primo ha lasciato con polemiche la Fiorentina, ma gioco spettacolare dei sui anni ha lasciato anche un gran vuoto nel cuore di tanti tifosi viola. Il secondo ha raggiunto i migliori risultati della storia della Fiorentina targata famiglia Della Valle, dunque è innegabile che molti tifosi siano rimasti emotivamente attaccati a lui.

Ma come stanno realmente le cose? Pioli per ora non è messo assolutamente in discussione e non si vuole sentire parlare minimamente di esonero negli uffici della società di Viale Manfredo Fanti. Inoltre le opzioni Montella e Prandelli sono da scartare. Entrambi si sono lasciati malissimo con la famiglia Della Valle ed è improbabile che la società possa solo minimante pensare di contattarli. Il primo candidato in caso di esonero di Pioli in seguito potrebbe essere un altro indimenticato ex viola, Claudio Ranieri.