L’UNICO ASPETTO SU CUI LA SOCIETÀ VIOLA HA RAGIONE

Dove sarebbe la Fiorentina senza i punti persi con le ultime della classe. Una responsabilità che va divisa tra squadra e allenatore

0
509
Firenze, stadio Artemio Franchi, 13.05.2017, Fiorentina-Lazio, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

Il campionato della Fiorentina è quello dei rimpianti, infatti la squadra viola pur avendo fatto un campionato mediocre si trova ancora in lotta per un posto in Europa League. Tutto questo con una marea di partite buttate e in cui si sono persi punti in maniera davvero sciocca. Contro le grandi del campionato la Fiorentina ha infatti fatto sempre una gran bella figura. A conti fatti la squadra di Paulo Sousa le ha battute quasi tutte, vincendo in casa contro Juventus, Roma, Lazio, Inter e pareggiato con Milan e Napoli (raggiunti al 95′ su rigore). Insomma, non è contro le grandi che nascono i rimpianti della Fiorentina.

Contro le piccole però il dato è imbarazzante, infatti contro le ultime 5 della classe, ovvero contro Pescara, Palermo, Crotone, Empoli e Genoa la Fiorentina ha perso ben 13 punti. Un’enormità.

Questo sta a significare che la squadra ha grossi limiti mentali e soprattutto il tecnico Paulo Sousa non ha saputo trasmettere alla squadra la giusta carica e la giusta determinazione. Questa responsabilità va divisa dunque tra squadra e allenatore. Qui non c’entrano la campagna acquisti sbagliata o gli errori della proprietà.

Guardando la classifica si nota come la Fiorentina, senza i punti persi con le squadre più scarse della serie A sarebbe a quota 72 punti al quarto posto in classifica. Un addizione magari superficiale ma che fa riflettere.

 

Flavio Ognissanti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui