La squadra di Gasperini è un avversario disposto a concedere poco: «L’Atalanta è una realtà consolidata, la terza forza del campionato. Ci aspetta una partita molto difficile. Sono curioso di vedere come risponde la squadra, è un test importantissimo. Ci manca il gol? Bisogna essere più tranquilli negli ultimi metri. Abbiamo sempre creato tanto, ma concretizzato poco. La squadra sta bene, la condizione è cresciuta e i ragazzi adesso iniziano a conoscersi».

La grande indecisione per quanto riguarda la formazione é in fase offensiva perchè il 3-5-2 con Chiesa-Ribery davanti ha funzionato molto bene sabato scorso, ma Montella è tentato e potrebbe cambiare ancora utilizzando uno fra Boateng e Vlahovic. Pedro, nel frattempo, ha giocato senza entusiasmare 60 minuti in Primavera a casa dell’Inter. È indietro con la condizione ed è necessario aspettare prima di vederlo con la prima squadra.

Tuttosport