La Repubblica racconta la storia di Alberto, un bambino che ancora non ha ritrovato il suo pallone rosso, smarrito qualche giorno fa. Lo sta cercando, aspetta da oltre una settimana la telefonata giusta, che però ancora non è arrivata. Chissà dove sarà il suo pallone, si sta chiedendo in questi giorni. Ma dopo l’articolo di Repubblica che raccontava la storia del bambino di sette anni che il 10 novembre scorso ha perso il pallone comprato in Olanda durante le vacanze, e che per ritrovarlo aveva tappezzato il quartiere di Campo di Marte con la foto della sfera e il suo appello scritto a mano, sono arrivate però altre telefonate. La chiamata della Fiorentina, che ha invitato Alberto nelle prossime settimane al centro sportivo. Potrà assistere all’allenamento della squadra viola, incontrare i suoi idoli che finora ha visto soltanto in televisione e ricevere l’abbraccio proprio di Federico Chiesa. In quell’occasione la Fiorentina regalerà anche ad Alberto un pallone con le firme dei calciatori viola. Certo, non sarà il suo pallone rosso che sta cercando ormai ovunque.