I numeri di Babacar parlano chiaro. Talmente chiaro che l’attaccante senegalese è entrato dalla porta principale del mercato, almeno negli ultimi giorni. Già, perché se da una parte l’interesse dell’Udinese – via Watford – è concreto, su di lui iniziano a interessarsi anche club di primo piano della Premier. Andiamo, comunque, in ordine. La stagione di Baba ha confermato le qualità del ragazzo che, dopo un inziio difficile con Paulo Sousa, ha saputo trarre il meglio da questa esperienza, lavorando a testa bassa, pronto a lasciare il segno nel caso ci fosse stato bisogno di lui. Non un mero modo di dire, ma una realtà tradotta in campo con 14 reti stagionali a una media impressionante: 0,45 gol ogni partita disputata, segnando ogni 128 minuti di gioco.

Nel sistema di gioco del portoghese poche le occasioni, però le sue doti non si discutono. C’è chi lo vorrebbe come erede designato di Kalinic, ma gli spifferi di mercato lo potrebbero spingere lontano da Firenze, poco propenso a ritagliarsi ancora il ruolo di bomber di scorta. Magari con Simeone, dovesse arrivare lui, partirebbe alla parti. Ma la famiglia Pozzo avrebbe fiutato l’affare, decisa a sostituire il partente Zapata (rientrerà a Napoli) proprio con il senegalese.

Operazione che vedrebbe coinvolto anche il Watford, squadra della Premier di proprietà della famiglia friulana. Il club londinese acquisirebbe il giocatore, offrendo circa 10 mlioni di sterline, per poi girarlo in prestito biennale proprio all’Udinese. La Premier sembrerebbe comunque la destinazione finale, nel caso dovesse lasciare la Fiorentina, che nicchia, nel caso dovesse confermare le sue doti di realizzatore anche a Udine. O magari prima.

Non può, infatti, essere solo un caso che un osservatore dell’Everton si sia lasciato sfuggire una dichiarazione capace di aprire scenari probabilmente complicati; non improbabili. Infatti i dirigenti dell’altro club di Liverpool sono in Italia e tra gli appuntamenti hanno anche una data con la Fiorentina. Difficile sapere quale sia, partendo comunque da un fatto: i ‘Toffees’ hanno la necessità di rimpiazzare Lukaku. Troppo? Può darsi, ma il modo di giocare di Baba potrebbe essere perfetto per la Premier e allora perché non provarci. E la Fiorentina? alla fine potrebbe tenersi stretto il suo ‘bomber di scorta’, magari promuovendolo.

La Nazione

Comments

comments