23 Settembre 2020 · 10:48
16.8 C
Firenze

Ilicic show fa doppietta, Muriel entra e segna. Pioli viene umiliato, a Bergamo è 5-0. Figuraccia Milan, il racconto

Vittoria clamorosa dell’Atalanta, che porge una manita al Milan. In gol Muriel, Ilicic due volte, Pasalic e Gomez

Gasperini opta per l’attacco senza centravanti, utilizzando Ilicic come falso nueve e Malinovskyi a completare il tridente con Gomez. Fuori anche Freuler nelle rotazioni del centrocampo. Dall’altra parte Pioli preferisce Leao al posto di Piatek, mentre Ricardo Rodriguez deve sostituire Theo Hernandez in quella che potrebbe essere la sua ultima partita con la maglia del Milan.

L’apnea inizia subito, perché il Milan non riesce a ripartire, subendo le folate di un’Atalanta che appare decisamente più in palla, avendo riposato dopo parecchio tempo durante la settimana. Ilici scalda i guantoni di Donnarumma con il destro, una rarità, ma in generale la pressione è davvero insopportabile per i rossoneri. E questo produce il vantaggio con Gomez che salta secco l’ex di giornata Conti e poi, con un diagonale perfetto, spedisce all’incrocio. Rossoneri davvero troppo teneri in apertura di match, tanto che al quindicesimo il rischio del 2-0 è tangibile, con Pasalic che sfiora l’incrocio con una botta da fuori.

Con il passare dei minuti la pressione diminuisce, ma i rossoneri non riescono comunque a trovare grosse occasioni, tanto che è Ricardo Rodriguez, con un tracciante dalla lunga distanza, a mettere qualche brivido a Gollini. Per il resto è Donnarumma a dovere, più volte, disinnescare le conclusioni avversarie.

Il dato principale è quello dei tiri in porta, perché il Milan non ha mai impensierito il portiere avversario, mentre l’Atalanta ha avuto quattro occasioni da gol di un certo livello. Il problema per gli uomini di Pioli è che il secondo tempo cambia relativamente, perché se è vero che non si registrano parate per Donnarumma, Castagne e Malinovskyi non vanno poi così lontani dal raddoppio. Intorno all’ora ricomiincia la pressione atalantina, alla ricerca del secondo gol.

Sembrava solo questione di minuti, infatti i nerazzurri trovano il 2-0: sventagliata di Gomez per Gosens che sfonda sulla sinistra, rientrando poi sul sinistro. Il suo tiro, destinato fuori, è deviato dall’accorrente Pasalic, tenuto in gioco da Calabria e Bennacer. L’azione successiva vede il contropiede di Malinovskyi, sospinto poi da Pasalic, perfezionato da Ilicic: due finte su Calabria, diagonale di destro, 3-0 e partita praticamente conclusa.

L’Atalanta recupera sempre il pallone alto, riesce a imprimere un ritmo inesistente per un Milan che non va mai alla stessa velocità. Così al minuto 72 Ilicic si trova in uno contro uno con Suso, lo lascia sul posto, poi dal limite esplode un sinistro che va all’incrocio dall’altra parte. Quattro a zero e applausi da parte del pubblico, potrebbe esserci il quinto se Donnarumma non facesse un miracolo su Castagne, all’ottantesimo, aiutato da Calabria che salva sulla riga.

Il problema è che l’umiliazione milanista non è finita, perché Donnarumma compie l’unico errore della sua partita, sbagliando l’uscita su Muriel che, in rapidità, lo salta e, a porta vuota, firma il 5-0 finale.

Tuttomercatoweb.com

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Oroscopo di Labaro del 23/09/2020: Sagittario, obiettivi sempre al primo posto

ARIETE Pensate e riflettete prima di decidere. Siete un po' confusi dagli ostacoli. TORO Non siete convinti di quello che vorrete affrontare. Comprendete diversi punti di vista...

Corriere Fiorentino, Ceccherini vicino all’Hellas Verona. Torna di moda Criscito per la Fiorentina

Secondo il Corriere Fiorentino oggi in edicola, potrebbe lasciare Firenze Ceccherini, seppure contro il Torino abbia saputo ottimamente sostituire Pezzella. I discorsi con il...

CALENDARIO