23 Giugno 2021 · 08:06
18.9 C
Firenze

Il Torino ne prende 4 anche contro lo Spezia, la squadra di Cairo rischia la serie B

Spezia travolgente batte il Torino che prende 4 gol contro Saponara e compagnia. La squadra di Italiano è salva, quella di Nicola rischia grosso

Lo Spezia trova la salvezza con una giornata di anticipo rispetto alla fine del campionato. Decisiva, in tal senso, la bella vittoria odierna contro il Torino. 4-1 il risultato finale di una gara che ha visto gli uomini di Italiano padroni del campo dall’inizio alla fine. I gol portano la firma di Riccardo SaponaraMartin Erlic e doppietta per M’bala Nzola. Per i granata rete del momentaneo 2-1 di Andrea Belotti.

Fin dai primi minuti si intuisce il copione della partita. Lo Spezia gioca con la testa sgombra e con voglia di arrivare quanto prima alla salvezza, mentre il Torino ha le gambe bloccate dalla paura di sbagliare. Il risultato è una supremazia evidente della squadra di Italiano, avanti 2-0 grazie alle reti di Riccardo Saponara al 19′ e di M’bala Nzola su calcio di rigore al 42′.

A inizio ripresa Nicola stravolge la sua squadra inserendo Verdi per Vojvoda e passando di fatto ad un super offensivo 4-2-4. Lo Spezia rischia di dilagare con Nzola che però non sfrutta il cioccolatino regalatogli da Saponara e così, al 54′, ecco la possibile svolta: Andrea Belotti conquista un calcio d’angolo, sugli sviluppi Ferrer stende in area Bremer e regala il penalty ai granata col capitano che non sbaglia, segnando il 2-1.

La rete segnata ridà energia mentale al Torino, con Nicola che prova ad aumentare l’intensità con i cambi: Singo per Izzo, Zaza per Sanabria, Buongiorno per Lukic. Il modulo spregiudicato fa sì che il Toro alzi il baricentro, anche se le difficoltà nel costruire restano. E infatti la squadra di Nicola si affida spesso e volentieri al lancio lungo per tentare di creare pericoli a Zoet.

Dopo un buon momento del Torino, lo Spezia ritrova lucidità e alla prima occasione torna a far male al Torino: punizione da sinistra di Marchizza, M’bala Nzola viene incomprensibilmente lasciato solo e ha così tempo e modo per segnare il 3-1. Il Torino con la rete subita esce definitivamente dal campo e incassa anche il poker: cross dalla destra di Farias, Martin Erlic viene lasciato solo dentro l’area di rigore e di testa segna il 4-1. E’ l’ultimo squillo di un match che certifica la matematica salvezza dello Spezia con una giornata di anticipo, mentre il Torino resta in bilico in attesa del risultato del Benevento e delle prossime sfide con Lazio e proprio Benevento. Il racconto della partita di TMW

UNA STATUA PER IACHINI? NON PROPRIO….

Una statua per Iachini? Il fallimento della Fiorentina è colpa delle sue scelte estive

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Pulgar si fa male con il Cile, lesione muscolare alla gamba destra, in dubbio per la Copa America

Si è fatto male il giocatore della Fiorentina Erick Pulgar con la nazionale cilena impegnata nella Copa America durante la partita contro l'Uruguay, questo...

Montella: “A Firenze ho lanciato Vlahovic e Castrovilli. Mi sono incatenato per Berardi alla Fiorentina”

Ospite della Rai l’allenatore Vincenzo Montella ha parlato delle sue passate esperienze con Catania, Fiorentina e Milan spiegando di non rimpiangere alcuna scelta: “Credo che un allenatore...

CALENDARIO