23 Giugno 2021 · 06:43
19 C
Firenze

Una statua per Iachini? Il fallimento della Fiorentina è colpa delle sue scelte estive

Le parole in conferenza stampa di Rocco Commisso in difesa di Beppe Iachini "Ho sbagliato a mandarlo via, con lui oltre 50 punti" stridono con la realtà dei fatti

Firenze, stadio Franchi, 06/06/2019, presentazione Rocco B. Commisso, foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

Sulla conferenza stampa di Rocco Commisso se ne potrebbero dire tante, ma per certi versi non avrebbe senso continuare star qui ad alimentare lo scontro, non fa bene all’ambiente, non fa bene alla serenità della Fiorentina stessa.

Tutti hanno a cuore solo una cosa: i risultati della Fiorentina. Solo quelli metteranno tutti d’accordo e faranno tornare il sereno. E nel calcio, contano solo quelli. Se ci metti tanti soldi ma lotti per salvezza, i soldi messi possono essere un’aggravante, non una giustificazione.

Ed i risultati, in questi due anni, sono imbarazzanti. Ridicoli se confrontati alla storia della Fiorentina. Una storia che racconta di una squadra che per rendimento, da quando è nata la serie A, è quinta. Dietro solo alla Juventus, alle milanesi e alla Roma, nemmeno troppo distante. Questa è la dimensione della Fiorentina. Quello è il posto dove la squadra di Firenze deve stare.

“Faremo una squadra all’altezza di Firenze” lo hanno detto Joe Barone e Rocco Commisso, non i giornalisti o i tifosi.

Ma come detto andiamo avanti, parliamo della cosa più importante. Il campo.

Il campo racconta di una Fiorentina che si è salvata a due giornate dalla fine del campionato. Racconta di una squadra che ha lottato per la salvezza per il secondo anno di seguito e di un ambiente che ha avuto seriamente paura della retrocessione non perchè quei cattivoni dei giornalisti lo dicevano, semplicemente perchè lo raccontava la classifica.

Iachini, colui che meriterebbe una statua a Piazzale Michelangelo secondo Rocco Commisso, è stato il vero artefice di questa stagione assai deludente. Era Iachini il tecnico che ha dettato la strategia sul mercato quest’estate e che l’ha preparata. Questa squadra sa giocare con un solo modulo.

“Callejon l’ho voluto io. Regista? No, Amrabat può giocare davanti la difesa”

Queste sono parole di Iachini, accompagnate nelle prime 7 giornate di campionato da scelte assai discutibili e un rendimento già da bassa classifica (8 punti nelle prime 7 partite di campionato, una media punti fallimentare).

Per non parlare di Vlahovic, che con Iachini in panchina, il serbo era il sostituto di Kouamè. Andare a rivedere le prime giornate di campionato per credere. Nelle 8 partite giocate da Iachini ad inizio stagione (Coppa Italia inclusa), Dusan Vlahovic è partito titolare solo 3 volte.

E per chi parla di media punti, ad aiutare Iachini nello scorso campionato ad alzare la sua media punti sono state proprio le ultime giornate di campionato dove la Fiorentina ha incontrato avversari che non avevano nulla da chiedere al proprio campionato.

Dunque, come ha ben detto Sara Meini in conferenza stampa a Rocco Commisso, le statue a Firenze facciamole a chi le merita davvero. Le imprese sono altre. Soprattutto perchè, in caso di clamorosa retrocessione della Fiorentina, Beppe Iachini sarebbe stato uno dei maggiori responsabili del misfatto.

Flavio Ognissanti

LA CONFERENZA STAMPA INTEGRALE DI ROCCO COMMISSO

COMMISSO: “ERRORE IACHINI VIA. VOGLIO ACCONTENTARE VLAHOVIC, ALLENATORE VINCENTE”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Pulgar si fa male con il Cile, lesione muscolare alla gamba destra, in dubbio per la Copa America

Si è fatto male il giocatore della Fiorentina Erick Pulgar con la nazionale cilena impegnata nella Copa America durante la partita contro l'Uruguay, questo...

Montella: “A Firenze ho lanciato Vlahovic e Castrovilli. Mi sono incatenato per Berardi alla Fiorentina”

Ospite della Rai l’allenatore Vincenzo Montella ha parlato delle sue passate esperienze con Catania, Fiorentina e Milan spiegando di non rimpiangere alcuna scelta: “Credo che un allenatore...

CALENDARIO